SIMULAZIONE COMPLETA (80 quiz)


Test di Cultura generale e Ragionamento logico


1. Mecenate : Orazio = Giulio II : X
Completa correttamente la proporzione sostituendo alla x uno dei seguenti artisti.

A) X = Michelangelo

B) X = Botticelli

C) X = Bernini

D) X = Tiziano

E) X = Mantegna



2. Quale delle cinque parole sotto riportate non va d'accordo con le altre quattro, affini
invece tra loro?

A) Perone

B) Ulna

C) Tibia

D) Rotula

E) Metatarso



3. Quale delle parole sotto elencate è etimologicamente anomala?

A) Tridente

B) Interdentale

C) Dentellato

D) Addentato

E) Incidentale



4.

“Fa attenzione alle forme con cui costruisce il contadino. Perché sono patrimonio tramandato dalla saggezza dei padri. Cerca però di scoprire le ragioni che hanno portato a quella forma. Se i progressi della tecnica consentono di migliorare la forma, bisogna sempre adottare questo miglioramento. [ ... ]
Sii vero. La natura sopporta soltanto la verità. Va d’accordo con i ponti a travi reticolati in ferro, ma rifiuta i ponti ad archi gotici con torri e feritoie.
Non temere di essere giudicato non moderno. Le modifiche al modo di costruire tradizionale sono consentite soltanto se rappresentano un miglioramento, in caso contrario attieniti alla tradizione.
Perché la verità, anche se vecchia di secoli, ha con noi un legame più stretto della menzogna che ci cammina al fianco”.
Adolf Loos, Parole nel vuoto

UNO SOLO dei giudizi sotto riportati È a rigore ricavato dal discorso di Loos:


A) la natura ama la verità e accoglie male i frutti della tecnologia

B) chi non comprende il senso della tradizione non può essere un vero innovatore

C) nelle forme tradizionali popolari c’è un senso che merita scoprire

D) siamo sempre più legati alle menzogne di moda che alle verità fuori-moda

E) gli strumenti moderni impongono sempre una modernizzazione delle forme



5. “[ ... ] Don Abbondio non ha il coraggio del proprio dovere: ma questo dovere, dalla nequizia altrui, è reso difficilissimo, e perciò quel coraggio è tutt'altro che facile; per compierlo ci vorrebbe un eroe. Al posto d'un eroe troviamo don Abbondio [ ... ] che però non è comico soltanto, ma schiettamente e profondamente umoristico. [...] ridendo di lui e compatendolo allo stesso tempo, il poeta viene anche a ridere amaramente di questa povera natura umana inferma di tante debolezze [ ... ] Gran cosa, come si vede, avere un ideale - religioso, come il Manzoni; cavalleresco, come il Cervantes - per vederselo poi ridurre dalla riflessione in don Abbondio e in don Quijote. Il Manzoni se ne consola, creando accanto al curato di villaggio Fra Cristoforo e il Cardinal Borromeo; ma è pur vero che, essendo egli soprattutto umorista, la creatura sua più viva è quell’altra, quella cioè in cui il sentimento del contrario s’è incarnato.”
Pirandello, Saggio sull’umorismo
Quale delle osservazioni suggerite dalle parole di Pirandello NON È SUFFRAGATA dal testo proposto?

A) Vi sono casi in cui per resistere alla malvagità ci vorrebbe un coraggio eroico, che non è di tutti

B) Don Abbondio suscita nel lettore, insieme al riso, un sentimento di compassione per la sua
debolezza di fronte alla prepotenza altrui


C) Nei Promessi Sposi le figure che incarnano una fede coraggiosa, che sa resistere alla violenza, si contrappongono a don Abbondio ma non appaiono vive come lui

D) Don Quijote è l’effetto prodotto in Cervantes dalla riflessione esercitata sull’ideale cavalleresco

E) La prospettiva umoristica di Manzoni assolve moralmente don Abbondio in nome della natura umana, inferma di tante debolezze



6. Dei cinque titoli proposti per lo scritto di Severino, individuate QUELLO CHE ESULA dai temi trattati:

A) in che cosa consiste oggi la superbia dell’uomo?

B) rinnovata vitalità della filosofia

C) la übris dell’uomo d’oggi

D) complessità e pericolosità del mondo

E) non distruggiamo i templi degli dei



7. "Non essendosi potuto fare in modo che quel che è giusto fosse forte, si è fatto in modo che quel che è forte fosse giusto" - "Non essendosi potuto render forte la giustizia, si è giustificata la forza"
Pascal, Pensieri
I pensieri citati di Pascal possono essere definiti:

A) affermazioni di principi etici

B) riflessioni sulla storia dell’umanità

C) aforismi filosofici

D) valutazioni comportamentali individuali

E) ammonizioni morali



8. «[...] Non nobile, non ricco, coraggioso ancor meno, s’era dunque accorto [...] d’essere, in quella società, come un vaso di terra cotta, costretto a viaggiare in compagnia di molti vasi di ferro.»
Chi è il vaso di terra cotta cui si riferiscono queste espressioni di A. Manzoni?

A) Conte Zio

B) Adelchi

C) Fra Cristoforo

D) Il Conte di Carmagnola

E) Don Abbondio



9. Quale limite è fissato per la libertà di religione, riconosciuta e garantita dalla
Costituzione?

A) Il limite del buon costume

B) Il limite del codice civile

C) Il limite dell’ordine pubblico

D) Il limite dell’esercizio del culto in luogo pubblico

E) Il limite del numero di professanti



10. Da dove trassero il loro nome i «giacobini», di cui si ricorda il ruolo di primo piano svolto nel corso della Rivoluzione francese, inizialmente nel solco di certo moderatismo monarchico- costituzionale e successivamente all’insegna della difesa più intransigente della repubblica democratica?

A) Dal nome dell’ex convento parigino dei domenicani, nel quale tenevano le loro riunioni

B) Dal loro costituirsi quali eredi delle storiche jacqueries

C) Dalle loro caratteristiche giacche o casacche

D) Dal comune riferimento alle idee del filosofo Friedrich Heinrich Jacobi

E) Dal nome francese dei francescani, nel cui ex convento di Parigi si riunivano



11. Chi detiene, nel nostro ordinamento, il potere legislativo?

A) Il Presidente della Repubblica

B) Il Governo

C) Il Parlamento

D) Il popolo

E) I partiti politici



12. Quale tra gli scrittori sotto elencati nacque nel XVIII secolo?


A) Goethe

B) Gide

C) Joyce

D) Dos Passos

E) Fogazzaro



13. I β-bloccanti sono farmaci che inibiscono i recettori β del sistema adrenergico presenti nel cuore e nei vasi sanguigni e riducono la gittata cardiaca e la sensibilità barocettiva. Per queste proprietà, i β-bloccanti si usano per combattere:

A) l’ipertensione

B) la bassa pressione

C) l’eccessiva risposta immunitaria in caso di trapianto

D) il diabete

E) l’elevato tasso di colesterolo nel sangue



14.

“Nella storia dell’architettura le utopie innanzitutto erano collettive. Mentre i ciberarchitetti parlano in termini di individui gli utopisti parlavano in termini di società.
( ...). C’è una bella differenza: da un lato avete le vere utopie, pensate per essere realizzate sulla terra reale da uomini reali, dall’altra avete strampalate speculazioni intellettuali senza nessuna possibilità di essere veramente abitate.
( ... ) l’utopia ha occupato un posto ben preciso nella storia umana. Da un lato era il riflesso della sviluppo della società in un certo periodo, dall’altro era la ricerca di valori nobili, collettivi e sociali, per far vivere gli individui in un clima pacifico e armonioso.
Certo potete discutere del loro valore, concordare o meno con le loro ipotesi politiche e sociali. Ma dovete convenire che queste esistevano ed erano ben solide. Era il tentativo di ipotizzare una società migliore.
Forse non sapete che la città di Brasilia è una specie di utopia realizzata. Venne progettata ex novo da architetti di fama internazionale, prevedendo le soluzioni funzionali più interessanti e ardite. Ma era una città vuota, costruita nel deserto dell’immaginazione. ( ... ) Brasilia, la città del futuro, è ora una metropoli come tutte le altre metropoli brasiliane. Essa riflette la società nella quale è inserita. La decadenza sociale è stata più forte dell’immaginazione utopica. Se questo è stato il destino di Brasilia figuratevi quello delle architetture liquide, che non hanno alcun obiettivo sociale e nessuna possibilità di essere mai costruite nella realtà vivente. ( ... )
Possiamo dire, per concludere questa lezione, che la liberazione dell’uomo, la realizzazione
dell’utopia, non sono faccende del ciberspazio. Sono problemi seri e concreti che si risolvono nella realtà di tutti i giorni, trasformandola con l’azione reale e non immaginando di ritagliare isole felici o pratiche individuali virtuali al di fuori di essa, nel regno dell’immateriale.
da Alberto Pian, Computer, scuola e formazione
Delle frasi sotto elencate quattro sono state stralciate, con qualche lieve modifica, dalle pagine del testo di Alberto Pian da cui è tratta la citazione sopra riportata.

Tra i seguenti personaggi storici UNO NON appartiene alla serie degli utopisti che hanno segnato la storia europea: individuatelo


A) Francesco Bacone

B) Tommaso Moro

C) Giordano Bruno

D) Tommaso Campanella

E) Claude Fourier



15. A quale contesto storico rinvia la figura di quell’Enrico IV imperatore che si umiliò a Canossa (1077)?

A) Alla quarta crociata

B) Alla discesa in Italia del re di Francia Carlo VIII

C) Alla lotta per le investiture

D) Alla pace di Cateau-Cambrésis

E) Alle lotte tra i Sassoni e Carlo Magn



16. III
Dormirai nel meriggio o nulla o poco;
Il sonno meridiano è la sorgente
Onde nascon la febbre, e la pigrezza,
E la doglia di capo, ed il catarro.
LXXXVIII
L’uomo d’ossa dugento e diciannove,
E di trentadue denti, e di trecento
Sessantacinque vene egli è composto
CIX
Dalla vena che chiami Salvatella
Cavando sangue molti doni avrai:
La voce purgherai, la milza e il petto,
I precordi ed il fegato, e del cuore
Solleverai l’innatural dolore.
Questi precetti, qui riportati nella traduzione di Fulvio Gherli, sono tratti dal trattatello in versi latini del XIII secolo “La regola sanitaria salernitana”. Essi mostrano che in quella scuola si intendeva la medicina come……. (UNA caratterizzazione NON È GIUSTIFICATA dal testo)

A) studio delle proprietà terapeutiche delle erbe

B) studio del corpo umano e della sua conformazione

C) pratica di piccoli interventi, come il salasso

D) attenzione al dolore e pratiche volte ad attenuarlo

E) precetti igienici volti alla prevenzione delle malattie



17.

«molti [ ... ] sosterrebbero che il modo migliore per aiutare i poveri è favorire la crescita dell’economia. Essi credono nell’economia del trickle down o “permeabile”, quella cioè che, goccia a goccia, dovrebbe prima o poi far arrivare i vantaggi della crescita anche ai poveri. La teoria economica del trickle down non è mai stata molto più di una credenza, un articolo di fede. Nell’Inghilterra del XIX secolo, l’indigenza sembrava in aumento anche se, nel Complesso, il paese prosperava. La crescita degli anni Ottanta in America ci fornisce l’esempio drammatico più recente: in pieno progresso economico, i più poveri hanno visto ridursi ulteriormente i loro redditi reali. [ ... ] E quando lasciai la Casa Bianca per andare alla Banca mondiale, portai con me lo stesso scetticismo nei confronti di questo tipo di politica: se non aveva funzionato negli Stati Uniti, perché mai avrebbe dovuto funzionare nei paesi in via di sviluppo? Se da una parte è vero che non è possibile ridurre in modo significativo la povertà senza una crescita economica sostenuta, non è vero l’opposto: non è detto che la crescita vada a vantaggio di tutti. Non è vero che “l’alta marea solleva tutte le barche”.»
Joseph E. Stiglitz, La globalizzazione e i suoi oppositori

Quale delle seguenti affermazioni È COERENTE con il pensiero di Stiglitz? 


A) La diminuzione della povertà non è un problema che riguardi l’economia

B) Crescita economica e diminuzione della povertà sono inversamente proporzionali

C) Crescita economica e diminuzione della povertà non sono correlate

D) La crescita economica è condizione necessaria a contrastare efficacemente la povertà

E) La crescita economica è condizione sufficiente a contrastare efficacemente la povertà



18.

“Arrivare a una comprensione del Furioso, non dico piena ma ricca, non è facile, come non lo è per ogni libro che abbia molte facce diverse. Occorrerebbe (...) poter afferrare la ricchezza poliedrica del mondo ariostesco nella sua molteplicità sfaccettata (...) E bisognerebbe poter apprezzare la maestria con cui il narratore struttura la sua opera intrecciando tanti fili e portandoli tutti avanti con perspicua chiarezza; (... )Bisognerebbe insomma possedere una cultura letteraria acquisita con il lavoro di una vita e insieme una umanità intelligente e una sensibilità acuta per l’arte ... Un patrimonio quasi impossibile da mettere insieme, e chi può sperare di possederlo? Solo gli sciocchi possono sperare di raggiungere tanta profondità di comprensione perché in possesso di questa o di quella competenza settoriale, o perché asserviti all’ultimo metodo venuto di moda.
Ma è sufficiente, per un’opera come l’Orlando Furioso, anche accontentarsi di meno, assai meno. Procurarsi le informazioni indispensabili, liberarsi di ideologismi e preconcetti scolastici, e leggere ... con il gusto di leggere, sapendo che un’opera letteraria è frutto, e quindi può esser fonte, di mille interessi e piaceri diversi: godere con umiltà di quelle invenzioni, di quel narrare sapientemente orchestrato, di quella musicale armonia.
Io, purtroppo, so poco o niente di musica, ignoro le nozioni elementari necessarie ad analizzare la struttura di un brano, e sono, lo so, incapace di spiegarmi tecnicamente le emozioni che mi procura l’ascolto. Ma non per questo rinuncio a sentir musica, anzi! Ascolto e riascolto, conscio che tanto di quell’arte e del godimento che essa potrebbe procurarmi mi è precluso per sempre; ma tuttavia ascolto, e godo quello che natura e cultura consentono. Non dovrebbe esser lo stesso per chi è poco esperto di letteratura, ma non per questo è disposto a
rinunciare alla ricchezza di conoscenze e di gioia che un’opera letteraria come il Furioso racchiude?  

da Giuseppe Petronio, “Il piacere di leggere”, Oscar Mondadori

UNA SOLA delle seguenti affermazione è rigorosamente deducibile dal testo di Giuseppe Petronio:


A) É sufficiente per apprezzare il Furioso un orecchio naturalmente educato a cogliere la sapiente orchestrazione della narrazione

B) É inutile, per chi ama la musica e la vuole godere, procurarsi le nozioni necessarie a
comprenderne la struttura


C) É possibile godere della lettura del Furioso anche senza alcuna preparazione preventiva

D) Natura e cultura permettono di godere un’opera d’arte tanto a chi non ha competenze tecniche
quanto a chi ne ha


E) É un atto di presunzione pretendere di esaurire la conoscenza del Furioso grazie alla
padronanza di tecniche interpretative anche molto aggiornate




19. Secondo alcune indagini il tentativo di trattare con arti magiche è una grave malattia per la quale esistono peraltro cure mediche efficaci. In Italia opererebbe un vero esercito di maghi, con un fatturato annuo di circa 3.000 milioni di euro; sarebbero circa 9 milioni gli Italiani che si rivolgono a maghi e veggenti per l'interpretazione di sogni, la previsione del futuro, e il trattamento "magico" di malattie.
Indipendentemente dall'esattezza di queste stime, difficilmente documentabili con precisione in quanto si riferiscono ad eventi in gran parte "sommersi", il fenomeno sembra comunque avere una grande estensione nel nostro Paese.
Delle seguenti riflessioni una sola non ha un fondamento documentabile

A) la divinazione è una pratica antica e hanno fatto ricorso ad essa personaggi noti per la loro grandezza

B) le numerose forze occulte, anche astrali, che regolano la nostra vita, se conosciute, possono essere modificate o almeno controllate

C) esistono notizie precise di preveggenza di eventi che si sono poi avverati

D) l'interpretazione di sogni è ricordata come una pratica credibile anche dalla Bibbia

E) l'influenza degli astri sulla nostra vita quotidiana era studiata già nelle civiltà mesopotamiche.



20. L’inserto domenicale di un quotidiano nazionale ha proposto ai suoi lettori il gioco “Classico Sms”, che consiste nell’alludere con un Sms a un classico della letteratura. Tra quelli pervenuti e pubblicati qui ne sono stati riportati cinque.
1 - Liberarsi da complessi freudiani provoca gravi danni oculistici
2 - Amò in un baleno, finì sotto un treno
3 - Prima edizione del grande fratello
4 - Finse di esser morto e scoperse di non esser vivo
5 - Erano tre, ma si fecero in quattro per il loro re
Scegliete, tra le serie di titoli proposte, quella che corrisponde nell’ordine ai cinque Sms:

A) 1 - Edipo re 2 - Anna Karenina 3 - “1984” 4 - Il fu Mattia Pascal 5 – I tre moschettieri

B) 1 - Edipo re 2 - Il fu Mattia Pascal 3 - Anna Karenina 4 - “1984” 5 – I tre moschettieri

C) 1 - Il fu Mattia Pascal 2 - Anna Karenina 3 - Edipo re 4 - “1984” 5 – I tre moschettieri

D) 1 - I tre moschettieri 2 - Il fu Mattia Pascal 3 - Anna Karenina 4 - “1984” 5 – Edipo re

E) 1 - Anna Karenina 2 - Il fu Mattia Pascal 3 - “1984” 4 - Edipo re 5 – I tre moschettieri



21. “Arrivare a una comprensione del Furioso, non dico piena ma ricca, non è facile, come non lo è per ogni libro che abbia molte facce diverse. Occorrerebbe (...) poter afferrare la ricchezza poliedrica del mondo ariostesco nella sua molteplicità sfaccettata (...) E bisognerebbe poter apprezzare la maestria con cui il narratore struttura la sua opera intrecciando tanti fili e portandoli tutti avanti con perspicua chiarezza; (... )Bisognerebbe insomma possedere una cultura letteraria acquisita con il lavoro di una vita e insieme una umanità intelligente e una sensibilità acuta per l’arte ... Un patrimonio quasi impossibile da mettere insieme, e chi può sperare di possederlo? Solo gli sciocchi possono sperare di raggiungere tanta profondità di comprensione perché in possesso di questa o di quella competenza settoriale, o perché asserviti all’ultimo metodo venuto di moda.
Ma è sufficiente, per un’opera come l’Orlando Furioso, anche accontentarsi di meno, assai meno. Procurarsi le informazioni indispensabili, liberarsi di ideologismi e preconcetti scolastici, e leggere ... con il gusto di leggere, sapendo che un’opera letteraria è frutto, e quindi può esser fonte, di mille interessi e piaceri diversi: godere con umiltà di quelle invenzioni, di quel narrare sapientemente orchestrato, di quella musicale armonia.
Io, purtroppo, so poco o niente di musica, ignoro le nozioni elementari necessarie ad analizzare la struttura di un brano, e sono, lo so, incapace di spiegarmi tecnicamente le emozioni che mi procura l’ascolto. Ma non per questo rinuncio a sentir musica, anzi! Ascolto e riascolto, conscio che tanto di quell’arte e del godimento che essa potrebbe procurarmi mi è precluso per sempre; ma tuttavia ascolto, e godo quello che natura e cultura consentono. Non dovrebbe esser lo stesso per chi è poco esperto di letteratura, ma non per questo è disposto a rinunciare alla ricchezza di conoscenze e di gioia che un’opera letteraria come il Furioso racchiude?
da Giuseppe Petronio, “Il piacere di leggere”
Tra le definizioni sotto elencate di cinque parole che compaiono, sottolineate, nello scritto di Giuseppe Petronio, una è imprecisa:

A) poliedrica: dai molteplici aspetti

B) sfaccettata: che presenta numerose facce, aspetti diversi

C) perspicua: pronta, perspicace

D) ideologismi: schemi ideologici attraverso i quali si filtra acriticamente ogni giudizio

E) preconcetti: concetti assunti come veri per abitudine, senza sottoporli ad analisi critica



22. “La massa comandata non ha se non una nozione affatto vaga e terribilmente ingenua dei mezzi che potrebbero migliorare la sua sorte. I demagoghi le fanno credere facilmente che il miglior mezzo consista nell’adoperare la forza dello Stato per “ far dispetto ai ricchi”. Si passa, così, dalla gelosia alla vendetta e, si sa, la vendetta é un sentimento di potenza straordinaria, specie nei deboli. La storia delle città greche e delle repubbliche italiane del Medioevo é piena di leggi fiscali molto oppressive per i ricchi, le quali non poco contribuirono alla rovina di quei governi... . Se si guardasse da vicino la politica sociale contemporanea, si troverebbe che anch’essa é impregnata delle idee di invidia e di vendetta: molte norme hanno per scopo piuttosto di fornire i mezzi per far dispetto agli imprenditori, che di migliorare la situazione degli operai.”
George Sorel, “Considerazioni sulla violenza”
Delle seguenti considerazioni, UNA NON è conseguente all’analisi di George Sorel:

A) le leggi fiscali non sempre sono fonte di benessere e progresso per i ceti meno abbienti

B) le leggi che tassano la ricchezza devono essere considerate con sospetto, in quanto hanno sicuramente effetti generali negativi

C) la mancanza di idee concrete sul modo di migliorare efficacemente la vita e le condizioni economiche dei soggetti meno abbienti è comune ad alcune società antiche e moderne

D) quando le leggi sono dettate da desiderio di vendetta o da invidia possono avere risultati molto negativi

E) i demagoghi sfruttano spesso invidie e rancori come facile mezzo per proporre leggi senza vera utilità sociale



23. La sua tattica prudente ed attendista nei confronti di Annibale, ormai assai prossimo a Roma, gli valse l’appellativo di «Temporeggiatore». Si tratta di... :

A) Attilio Regolo

B) Terenzio Varrone

C) Emilio Paolo

D) Publio Cornelio Scipione

E) Quinto Fabio Massimo



24. “E’ noto a tutti gli insegnanti che c’è una profonda differenza tra lo studio meccanico e mnemonico e quello ragionato in grado di condurre ad una “vera” comprensione. Quando si impara qualcosa a memoria la si può ripetere più o meno letteralmente, ma sarà poi difficile usarla come strumento cognitivo. Gli esperimenti condotti in laboratorio hanno avallato la tesi che in generale si apprende qualcosa più rapidamente se si cerca di capirla piuttosto che con uno studio mnemonico; inoltre la si ricorda per un periodo di tempo più lungo e la si può trasferire a problematiche nuove e diverse.”
da Herbert A. Simon, Le scienze dell’artificiale
All’analisi riportata sulle modalità di memorizzazione H. A. Simon fa seguire alcune
considerazioni qui elencate in forma sintetica. Individuate quella inserita tra di esse
indebitamente, che è IN CONTRADDIZIONE con le tesi sostenute dallo studioso:

A) il materiale memorizzato come dotato di significato viene memorizzato in modo tale che è facile accedervi ogni volta che se ne presenti l’opportunità

B) il materiale memorizzato come dotato di significato viene memorizzato in modo che, se una
frazione di esso viene dimenticata, la si può ricostruire da ciò che ne rimane


C) il materiale memorizzato come dotato di significato viene memorizzato in modo meno facile e immediato di quello appreso meccanicamente, ma si fissa nella mente stabilmente e si presta meglio ad essere rielaborato

D) il materiale memorizzato come dotato di significato viene memorizzato in forma di procedure anziché sotto forma di dati “passivi”

E) il materiale memorizzato come dotato di significato viene memorizzato in forma di dati
accessibili a processi di risoluzione di problemi e ad altre procedure




25. “Il discorso scientifico è a volte più complesso, ambiguo, allusivo, di quanto gli stessi scienziati pensino. Nel discorso scientifico le metafore possono avere un ruolo creativo per far intuire e immaginare cose non dette o, addirittura, non completamente comprese. Ma possono anche portar fuori strada il destinatario - e qui ci riferiamo al discorso scientifico-didattico - che le interpreta in modo non previsto dal proponente.
Le due forme più semplici, ma importanti per un discorso scientifico-didattico, sono la
catacresi, il cui uso permette di ovviare a una lacuna del vocabolario, e le metafore esegetiche e pedagogiche. Alla prima categoria appartengono espressioni come “il letto del fiume” o come “l’atlante”, cioé la prima vertebra che regge il capo e che prende il nome da Atlante, il gigante che regge il mondo; alla seconda espressioni come la“catena” dei trasportatori di elettroni nella catena mitocondriale interna, che evoca l’immagine di una catena umana che si passa secchi d’acqua per spegnere un incendio.
Nella costruzione delle idee scientifiche ha maggior importanza una terza forma di metafora, quella“costitutiva di teorie”. Queste metafore, oltre ad avere un ruolo genetico fondamentale nella formulazione di un nuovo programma di ricerca, invitano a ricercare nuovi caratteri degli argomenti primari e secondari, nuovi rapporti, tecnicamente rilevanti, di somiglianza e di analogia. Howard Gruber chiama questo tipo di metafore “immagini di vasta portata” e mette in rilievo il ruolo della metafora dell’albero nello sviluppo delle idee di Charles Darwin; noi possiamo però anche ricordare la metafora dello stato bene ordinato a cui ricorre Linneo per descrivere l’ordinamento della natura, o quella del bricoleur che Francois Jacob utilizza per dare un’idea della casualità, della mancanza di progetto nel processo dell’ evoluzione.
Per tornare alle metafore esegetiche e pedagogiche, il loro scopo è quello di trasmettere informazioni dal dominio di origine (noto) al dominio target (ignoto). Le metafore possono quindi fungere da modello per ragionare sul dominio target, anche se di esso abbiamo una conoscenza largamente incompleta. Tuttavia, ogni volta che nell’insegnamento si ricorre a un modello metaforico è bene ricordare che una metafora, un modello non sono la realtà, ma uno strumento cognitivo che ci permette di descrivere, di comprendere, di fare previsioni su alcuni aspetti della realtà considerata.
da: Bruno Bertolini, Tra metafore e termini scientifici
Quattro delle frasi sotto elencate appartengono all'articolo di Bruno Bertolini da cui è stata stralciata la citazione sopra riportata; INDIVIDUATE LA FRASE che, indebitamente inserita tra queste, CONTRASTA logicamente con la concezione di fondo a cui è ispirato il testo stesso:

A) le metafore sono importanti, se non essenziali, al linguaggio scientifico

B) nei testi scientifici si possono trovare analogie, simboli, metafore che non sono ornamento del pensiero, ma una sua vera e propria condizione

C) nei momenti iniziali della nascita delle teorie scientifiche vengono spesso proposte metafore “costitutive di teorie” particolarmente composite

D) lo scienziato e il filosofo potranno giovarsi particolarmente della collaborazione dell’artista, abituato a visualizzare efficacemente la complessità

E) il ricorso al modello metaforico in pedagogia è pericoloso in quanto distoglie dall’attenzione alla realtà e va fatto solo in casi assolutamente eccezionali



26. Hans Hogerzeil, dell’Essential Drugs and Medicine Policy Departement dell’OMS al varo del “Operational Principle for Good Pharmaceutical Procurement Guide” del 14 aprile, afferma che alcuni Paesi pagano per farmaci essenziali dal 150 % al 250 % del prezzo del mercato mondiale, mentre altri Paesi lamentano fornitori inaffidabili e farmaci di qualità scadente.
Un sistema blando di procacciamento dei farmaci può condurre, per esempio, alla mancanza di uno o due farmaci per la tubercolosi, in un regime terapeutico che dovrebbe basarsi sull’utilizzo di quattro farmaci, e al rapido sviluppo di resistenza batterica ai farmaci che giacciono disponibili in magazzino.
Delle seguenti deduzioni UNA é arbitraria:

A) Dai dati riportati nello studio emerge il fatto che il disordine esistente nel mercato dei farmaci di alcune nazioni produce esclusivamente queste tre conseguenze negative: incremento ingiustificato della spesa sanitaria; scarsità o non disponibilità di farmaci indispensabili; riduzione degli effetti che é lecito attendersi dal loro impiego per la cattiva qualità dei medicamenti

B) I dati forniti dallo studio sopra riportato sono preoccupanti per l’impatto negativo che questa situazione di disordine può esercitare sulla spesa sanitaria di alcuni paesi

C) la commercializzazione di farmaci di cattiva qualità é un fatto incredibile, ma purtroppo reale, come dimostra lo studio citato nel testo

D) esistono nel mercato dei farmaci dei fornitori inaffidabili

E) la cattiva organizzazione delle reti di distribuzione può portare a ingiustificate indisponibilità di farmaci molto importanti



27.
Dal brano seguente abbiamo eliminato qualcosa. Lo si REINTEGRI, rispettandone la logica e il significato, con UNA delle alternative sottostanti.

 

«Le leggi sono promulgate per ...................................., non perché non facciano ingiustizia, ma perché non sia loro fatta.»
 
(STOB., Flor., 43, 139, cit. in Epicuro. Opere, frammenti, testimonianze sulla sua vita, Laterza, Roma-Bari, 1986, p. 111)

 


A) i saggi

B) i padri

C) i forti

D) gli altri

E) i vecchi



28.

Le donne, i cavallier, l’arme, gli amori,
le cortesie, l’audaci imprese io canto,
che furo al tempo che passaro i Mori
d’Africa il mare, e in Francia nocquer tanto,
seguendo l’ire e i giovenil furori
d’Agramante lor re, che si diè vanto
di vendicar la morte di Troiano
sopra re Carlo imperator romano.

Questa ottava apre il poema di UNO dei seguenti autori:


A) Ariosto

B) Tasso

C) Tassoni

D) Boiardo

E) Pulci



29. “ ... volete un esempio che ha il vantaggio di essere oltre che attuale anche più didattico? La storia di un campo di prigionia è un coacervo di storie individuali non molto interessanti, storie di ognuno e di ogni giorno, esili fili d’acqua, un succedersi di atti e di pensieri difficili da ricostruire, anche se c’è chi tiene un giornale di bordo. È anche la storia di piccoli eventi “pubblici”: un’evasione, una disputa, una diceria. Anche in questo caso sarà difficile fare veramente luce sui fatti: tante teste tanti pareri, tanti testimoni tante versioni. Provate a immaginare le difficoltà per stabilire il giorno, l’ora, e il luogo, le precise responsabilità. Facilissimo, invece, ricostruirne la storia collettiva, le condizioni di vita materiali, i diversi periodi della vita morale del gruppo: periodi che si susseguono e, come tutti sappiamo, non si rassomigliano. ( ... ) Al di là dell’evenemenziale, al di là dell’individuale è la storia dei gruppi ad offrirci un solido terreno di ricerca. In questa direzione dobbiamo convogliare i nostri sforzi.”
da Fernand Braudel, Storia, misura del mondo
Di che cosa, a rigor di logica, può essere un esempio questa riflessione di Braudel? (INDICATE L’IPOTESI che NON ha relazione con il testo)

A) Del fatto che la storia è molto meno congetturale quando prende in esame i gruppi e il ripetersi degli avvenimenti

B) Del fatto che non è sui singoli, sia pur rilevanti, avvenimenti che si fonda una attendibile
conoscenza storica


C) Del fatto che solido terreno di ricerca per lo storico è, più che la storia dell’individuale, la
storia dei gruppi


D) Del fatto che non basta studiare, ad esempio, Bismarck per capire il dramma dell’unificazione tedesca

E) Del fatto che è vana presunzione pretendere di interpretare gli eventi, se non ci si fonda su
documenti di accertata validità




30.

 Nella malattia X i risultati dell'esame A risultano normali (e il test e' definito come
positivo) complessivamente nel 60% dei pazienti; nel sottogruppo dei casi piu' gravi di questa malattia la percentuale di positivita' e' pero' piu' elevata e raggiunge l'80%. Nell'85% dei pazienti  nei quali il test A risulta positivo si trova la malattia X in forma avanzata. Un secondo test, qui  indicato come B, risulta positivo nel 30% dei casi gravi di malattia X, ma una positivita' e' riscontrabile anche in un 78% dei casi affetti dalla malattia Y, ben distinta da quella X e nei confronti della quale e' molto importante la diagnosi differenziale, in quanto il trattamento e' diverso. L'esame A e' negativo in caso di malattia Y. Nel 92% dei casi con una contemporanea positivita' del test A e di quello B si ritrova la malattia X in fase avanzata.
In caso di positivita' del test B e di negativita' di quello A,  puo' essere presente sia la malattia X sia quella Y.

In base al brano proposto, UNA sola delle seguenti affermazioni e' ERRATA:


A) Se vien fatto riferimento solo ai test A e B puo' risultare impossibile diagnosticare una forma
lieve di malattia X


B) La contemporanea positivita' del test A e di quello B e' fortemente indicativa per la presenza
della malattia X, ma non consente una certezza assoluta


C) Una netta positivita' del test B, con sicura negativita' del test A orienta verso la malattia Y, pur
non permettendo di escludere la malattia X


D) Una negativita' del test B consente di escludere sia la malattia X sia quella Y

E) Una negativita' del test A non permette di escludere la malattia Y




31. Il celebre quadro “I Girasoli” fu dipinto da:

A) Van Gogh

B) Matisse

C) Gauguin

D) Rousseau

E) Fontana



32. «Idea originale di un programma i cui diritti d’uso sono soggetti a compravendita nell’ambito del mercato televisivo. [...] Contiene la struttura base del programma e una serie di suggerimenti relativi alla sua realizzazione (allestimento scenico, caratteristiche del conduttore, fascia ottimale di trasmissione)».
A. Grasso, Storia della televisione. Vol. II: dizionario dei personaggi; glossario dei termini tecnici e gergali.
La definizione si riferisce ad una delle voci sotto elencate:

A) cast

B) fiction

C) pixel

D) format

E) videoclip



33. “Sulla memorizzazione di immagini “visive” venne fatto da A. de Groot un esperimento relativo al gioco degli scacchi. Egli dispose i pezzi secondo posizioni prese da partite effettivamente giocate e mostrò la scacchiera ai soggetti per cinque secondi; poi tolse i pezzi e chiese ai soggetti di ricostruire le posizioni. I maestri e i grandi maestri furono capaci di ricostruire le posizioni (con circa 20-24 pezzi sulla scacchiera) quasi senza errori, mentre i principianti riuscirono a mala pena a sistemare in modo corretto qualche pezzo e i giocatori di medio calibro si collocarono a metà tra i campioni e i principianti. Ma il fatto notevole fu che quando si mostrarono ai maestri e ai grandi maestri altre scacchiere con lo stesso numero di pezzi disposti a caso, la loro capacità di ricostruire le posizioni non si rivelò maggiore di quella dimostrata dai principianti di fronte alle partite vere; i principianti, invece, si dimostrarono mediocri come lo erano stati precedentemente.”
da Herbert A. Simon, Le scienze dell’artificiale, Il Mulino
L’esperimento condotto avalla UNA SOLA delle seguenti ipotesi:

A) i campioni di scacchi hanno doti speciali per memorizzare le immagini visive

B) se non un maestro, un grande maestro può sicuramente registrare fino a 24 pezzi di
informazione in cinque secondi


C) i fenomeni di visualizzazione dipendono essenzialmente dalla struttura neurologica individuale

D) l’informazione sulla scacchiera è meglio memorizzabile per i maestri perché registrata sotto
forma di relazioni sensate e conosciute tra i pezzi


E) oltre ad una eccezionale capacità di memorizzazione, i maestri degli scacchi possiedono una particolare capacità di concentrazione



34. Quale delle seguenti opere di narrativa NON È STATA SCRITTA da Italo Calvino?

A) La luna e i falò

B) Il Visconte dimezzato

C) Il sentiero dei nidi di ragno

D) Le città invisibili

E) Le cosmicomiche



35. «Quanti vestiti e camicie e cravatte ci sono nel vostro armadio? Quanti divani nel vostro salotto e stoviglie nella vostra cucina? Quanti televisori e computer e stereo ed elettrodomestici in giro per la casa? E quante macchine nel vostro garage? [...] Il 95% di quello che ci serve ce lo abbiamo già. [...] Se di questi beni ne volessimo di più, non sapremmo neanche dove metterli. [...] Ci è finito lo spazio.
Ma attenzione, solo lo spazio fisico. Quanta memoria volete nel vostro Pc e quanta banda per le vostre connessioni in rete? Quanti canali volete in televisione o varietà di voci sulla stampa? Di quanta energia volete disporre per la vostra casa e per l’ufficio? [...] Mai abbastanza. E qui, invece, di spazio ne abbiamo a dismisura. Perché [...] tutti questi beni sono immateriali. Sono bit, energia, informazioni.
[...] Stiamo parlando [...] del sintomo di un trend, in crescita vigorosa e dilagante. La crescita a due cifre del consumo è ormai diventata appannaggio dell’immateriale. O della Cina, dove alla saturazione dei beni materiali c’è un bel po’ di gente che ci deve ancora arrivare. Grande mercato, tenetelo da conto. Finché dura».
(Da Vito Di Bari, “La crescita dei beni immateriali”, IL SOLE-24 ORE)
UNA delle affermazioni seguenti risulta INGIUSTIFICATA alla luce di quanto affermato nel brano. La si individui:

A) Anteporre i beni materiali a quelli immateriali è indubbiamente riprovevole

B) La grande maggioranza dei beni materiali che ci servono li possediamo già

C) La prospettiva di una crescita a due cifre dei nostri consumi di beni materiali sembra
irrealistica


D) La situazione della Cina lascia presagire una vigorosa crescita dei consumi di beni materiali

E) Possiamo aspettarci che crescano a due cifre solo i nostri consumi di beni immateriali



36. Lo scontro, decisivo per le sue molteplici conseguenze, avvenne il 21 ottobre 1805. Contando sulle proprie capacità di manovra, sull’abilità dei capitani e sulla precisione dei cannonieri inglesi, l’ammiraglio Horatio Nelson, in luogo del tradizionale allineamento parallelo al nemico, dispose le proprie navi su due colonne che si sarebbero accostate perpendicolarmente allo schieramento avversario. Il piano d’attacco ebbe totale successo: gli inglesi riuscirono a rompere
la formazione avversaria che cadde nella confusione più totale. A funestare la giornata di gloria della marina inglese intervenne però il ferimento a morte dello stesso Nelson le cui spoglie, si narra, siano state riportate in patria imbalsamate in una botte piena di brandy. Si tratta della battaglia ... :

A) di Trafalgar

B) della Invincibile Armata

C) di Abukir

D) dello Jutland

E) di Tsushima



37.
Valeria Messalina, sposa sedicenne dell'anziano Germanico, che diviene imperatore come Claudio I, si innamora di Mnestere, attore dalla vita libertina, poi di Gaio Silvio, con il quale congiura per deporre l'Imperatore che si trova ad Ostia. Il complotto viene sventato ed i due vengono uccisi.
Chi ha narrato tutto ciò?


A) Tucidide: Historia

B) Tacito: Annales

C) Plinio: Historia Naturalis

D) Persio: Satire

E) Cicerone: Orationes Philippicae



38. In questi ultimi anni si è parlato e scritto molto di SARS. Questo acronimo, derivato
dall'inglese, significa:

A) severe acute respiratory syndrome

B) severe aggressive respiratory syndrome

C) severe asiatic respiratory syndrome

D) subacute asiatic respiratory syndrome

E) spreading acute respiratory syndrome



39.
Quello che impera oggi, non solo nel campo dello spettacolo, dove in fondo è abbastanza naturale e consueto, ma anche in campo politico, letterario, filosofico e persino, talora, scientifico, è il pettegolezzo. Sarà perché le portinerie sono ormai un lusso di condomini o ville per pochi privilegiati, ora il pettegolezzo da portineria è uscito dai sottoscala e ha fatto fuori l’interpretazione sociologica, la lettura marxiana e quella psicanalitica degli eventi e delle biografie, l’impostazione crociana e quella strutturalista dell’analisi dei testi poetici, persino la discussione sui progressi (perniciosi) delle scienze e sulla dittatura (catastrofica) della tecnologia. Oggi gli intellettuali cercano le lettere di EINSTEIN alle sue amanti, indagano sulla vanità di GOETHE e del dottor BARNARD, scrutano la corrispondenza privata di CHURCHILL e la miopia di TOSCANINI, si deliziano dell’agorafobia di MANZONI e della gobba di LEOPARDI, interrogano medici, servitori, mogli tradite, eredi delusi ... perché, come insegna MONTAIGNE, nessuno è grande per il proprio cameriere. E la grandezza disturba, non suscita nemmeno invidia ma fastidio, ci offre il metro per misurare
la comoda, ottusa e pigra mediocrità. Di cui tuttavia non riusciamo sotto sotto a non vergognarci.
Enrico Orlando, La vendetta dei pettegoli, ed. N.A, 2004
 
Nel passo citato E. Orlando in tono ironico denuncia: (individua il bersaglio polemico che NON È PRESENTE nel testo)


A) L’invidia che suscita sempre chi riconosciamo grande, migliore di noi

B) La preminenza data dall’informazione ad argomenti poco significativi e scandalistici

C) Il rifiuto di tutto ciò che potrebbe indurre consapevolezza e insoddisfazione di sé

D) La pigrizia esistenziale che vorrebbe soffocare ogni turbamento

E) Il catastrofismo di moda nei confronti delle scienze e della tecnica



40.

L'archeologia dice ancora poco, ma la genetica ci informa di piu'. Lo studio del DNA
mitocondriale  ci ha detto che la data di separazione di Africani e non Africani deve essere posteriore a 200.000 anni fa. I mitocondri costituiscono una piccolissima parte del nostro corredo genetico (un 200 millesimo), ed abbiamo imparato che e' necessario rivolgersi a materiale piu' vasto. Sono stati studiati molti altri geni, e si e' creato un vastissimo corpo di conoscenze (migliaia di pubblicazioni), di cui e' stata fatta una paziente elaborazione statistica.

Una delle affermazioni seguenti  NON e' suffragata dal testo. Quale?


A) La data si separazione di Africani e non Africani non risale a piu' di 200.000 anni

B)  I mitocondri non costituiscono la totalita' del nostro corredo genetico


C) I geni mitocondriali sono meno informativi del complesso di tutti i geni


D) Lo studio archeologico indica una data di separazione di Africani e non Africani di 200.000 anni fa

E) La genetica puo' dare piu' informazioni dell'archeologia





Test di Biologia


41. A quale tratto dell'elettrocardiogramma rappresentato nella figura corrisponde (Fig. F) una pressione del sangue pari a 120 mm Hg?

A) P

B) PQ

C) QRS

D) S

E) T



42. Il centro di controllo cardiovascolare si trova:

A) nel cervelletto

B) nell’atrio destro del cuore

C) nel sistema autonomo

D) nelle pareti dell’aorta

E) nel bulbo o midollo allungato



43. Solo una delle definizioni sotto riportate corrisponde al Sistema Autonomo:

A) è parte del Sistema Nervoso Periferico

B) è un cordone nervoso protetto dalle vertebre

C) comprende il cervello e il midollo spinale

D) è la sostanza grigia del Sistema Nervoso Centrale

E) presenta assoni rivestiti di mielina



44. Un significativo vantaggio della fecondazione interna deriva dal fatto che essa:

A) consente di attribuire con certezza la paternità

B) porta alla formazione di una coppia stabile

C) consente la fecondazione di numerosi ovociti

D) facilita la riproduzione in ambiente terrestre

E) riduce la competitività tra i membri di un gruppo



45. I gemelli biovulari hanno sesso:

A) sempre uguale

B) mai diverso

C) sempre maschile

D) talvolta uguale, talvolta diverso

E) dipende da quale ovulo viene fecondato




46.
Meselson e Stahl nel 1957 fornirono prove sperimentali che ciascun filamento di DNA serviva da stampo per il nuovo DNA, dimostrando così il processo di duplicazione semiconservativa del DNA. Essi fecero crescere un ceppo di Escherichia coli in un terreno contenente azoto pesante (15N), quindi lo passarono in un terreno contenente azoto leggero (14N). Dopo due generazioni esaminarono i risultati e constatarono che la percentuale di DNA composto da un’elica pesante
(con azoto 15) e da una leggera (con azoto 14) era:


A) 50%

B) 0%

C) 100%

D) 25%

E) 75%



47. Applicando la legge dell'assortimento indipendente, un individuo con genotipo GgFf produce i gameti:

A) GF

B) gf

C) G, g, F, f

D) GF, Gf, gF, gf

E) tutti gameti uguali



48. I dendriti trasmettono l’impulso nervoso:

A) in senso centripeto, verso il corpo cellulare

B) in senso centrifugo, verso i centri nervosi

C) alternativamente nei due sensi

D) in modo variabile secondo lo stimolo

E) dai centri nervosi verso i recettori sensoriali



49. Molecole di DNA di organismi appartenenti a specie diverse differiscono tra loro in quanto:

A) presentano una diversa sequenza delle basi azotate

B) presentano basi azotate diverse

C) presentano una diversa complementarità tra le basi azotate

D) presentano zuccheri diversi

E) presentano amminoacidi diversi



50. Il codice genetico è definito degenerato perchè:

A) più codoni corrispondono ad un amminoacido

B) più amminoacidi corrispondono ad un codone

C) l’mRNA è formato da una sequenza di molti codoni

D) le due eliche del DNA sono complementari

E) le proteine sono formate da un numero elevato di amminoacidi



51. In rapporto allo studio delle cellule viventi, due sono i campi di indagine tradizionalmente chiamati in causa: la......... (che studia il modo in cui le cellule di un organismo vivente manipolano l'energia e piu' in particolare il modo in cui l'ATP - cioè il trifosfato di adenosina, che è appunto la molecola dell'energia - viene sintetizzato) e il trasporto degli ioni (soprattutto dei cationi, cioe' degli ioni di carica positiva). Un tempo i due campi erano ritenuti distinti, ma oggi appare evidente che il loro oggetto di indagine è lo stesso. Il movimento dei cationi attraverso le membrane delle cellule e' infatti un processo collegato alla dinamica energetica dell'organismo e al modo in cui le cellule viventi controllano l'energia del corpo. Qual'è la disciplina di cui si tratta nel brano?

A) Biochimica

B) Biogenetica

C) Bioenergetica

D) Biologia

E) Embriologia



52. Le calorie che si ottengono dalla demolizione di una mole di glucosio sono:

A) di piu' se la demolizione avviene nella cellula

B) di  piu' se la demolizione avviene al di fuori della cellula

C) le stesse, indipendentemente dal sito di demolizione

D) funzione della situazione metabolica cellulare

E) funzione dell'organismo che si prende in considerazione



53. La pressione del sangue ha un valore medio compreso tra 80/120. La minima corrisponde alla:

A) sistole atriale

B) diastole atriale

C) sistole ventricolare

D) diastole ventricolare

E) chiusura delle valvole a nido di rondine



54. Applicando le leggi della probabilità è possibile prevedere che dall’incrocio tra due eterozigoti venga prodotto un eterozigote, secondo la formula:

A) ¼ x ¼ = ½

B) ¼ x ¼ = 1/16

C) ¼ + ½ = ½

D) ¼ + ¼ = ½

E) ¼ + ¼ = 1/8



55. Nell'uomo si ha identità genotipica:

A) tra consanguinei

B) tra fratelli

C) tra genitori e figli

D) tra gemelli biovulari

E) tra gemelli monozigotici



56. La pressione del sangue ha un valore medio compreso tra 80/120. La minima corrisponde alla:

A) sistole atriale

B) diastole atriale

C) sistole ventricolare

D) diastole ventricolare

E) chiusura delle valvole a nido di rondine



57. I legamenti servono a:

A) legare i muscoli scheletrici tra di loro

B) connettere i muscoli scheletrici alle ossa

C) connettere le ossa tra loro, mantenendole in posizione appropriata

D) garantire l'azione contrattile del muscolo sulla superficie articolare dell'osso

E) assicurare la giusta tensione della muscolatura liscia



58. Dalle analisi del sangue di un individuo risulta che il tasso di trigliceridi è particolarmente alto. Ciò significa che:

A) c’è una parziale alterazione del metabolismo epatico

B) i villi intestinali non riescono ad assorbire l’eccesso di trigliceridi

C) la pressione del sangue è bassa

D) è in atto una patologia renale

E) l’individuo è diabetico





Test di Chimica


59.

"L'aumento della solubilità dei gas nei liquidi all'aumentare della pressione è responsabile delle embolie. L'azoto è inspirato nei polmoni durante la respirazione, ma solo una piccolissima quantità va a finire nel sangue, in cui l'azoto non è molto solubile a temperatura ambiente. Chi però, come i sommozzatori, respira aria sotto pressione, ha una quantità apprezzabile di azoto disciolto nel sangue; se il sommozzatore riemerge troppo rapidamente, la pressione del gas disciolto  diventa superiore alla pressione atmosferica; l'azoto viene allora fuori dalla soluzione, e si possono formare bollicine di gas nel sangue e nei tessuti."

Quale delle seguenti affermazioni NON può essere dedotta dalla lettura del brano precedente?


A) Se la pressione decresce, diminuisce la solubilità dei gas nei liquidi

B) La solubilità dell'azoto nel sangue cresce al crescere della temperatura

C) I sommozzatori respirano aria a pressione maggiore di quella ordinaria

D) Se la pressione del gas sciolto supera la pressione atmosferica, il gas fuoriesce dalla soluzione

E) L'azoto non è insolubile nel sangue



60. La differenza tra gli isotopi 18 e 16 dell'ossigeno consiste nel fatto che:

A) il primo possiede due protoni in più

B) il primo possiede due protoni in meno

C) il primo possiede due neutroni in più

D) il secondo possiede due neutroni in più

E) il primo possiede due elettroni in più



61. In 100 ml di una soluzione di HCl 0,1 N vengono sciolte 0,01 moli di idrossido di sodio.
UNA SOLA delle seguenti affermazioni e' CORRETTA: Quale?

A) il pH aumenta perche' la soluzione e' costituita da elettroliti forti

B) il pH diminuisce perche' la soluzione e' costituita da elettroliti forti

C) il pH aumenta perche' la ionizzazione dell'acido cloridrico diminuisce

D) il pH aumenta perche' aumenta la concentrazione degli ossidrilioni

E)  il pH aumenta perche' la soluzione e' costituita da elettroliti di forza differente



62. La base coniugata dell'acido cloridrico:

A) è forte

B) è debole

C) non esiste

D) è un anfolita

E) può essere forte o debole, a seconda della concentrazione




63. Indicare l'effetto di un acido forte su una cartina al tornasole:

A) la colora di rosso

B) la colora di blu

C) la colora di giallo

D) la colora di verde

E) scioglie la cartina



64. Un valore nullo della variazione di energia libera indica che la reazione è:

A) esoergonica

B) all’equilibrio

C) endotermica

D) spontanea

E) esotermica



65. “Il reagente di Benedict per la ricerca e il dosaggio degli zuccheri riducenti è una soluzione acquosa di citrato rameico e carbonato sodico; quest’ultima sostanza rende la soluzione basica, e gli ioni citrato riducono la tendenza dello ione rameico a precipitare in ambiente basico sotto forma di idrossido. In presenza di zuccheri riducenti, si ottiene un precipitato rosso-mattone di ossido rameoso”.
Quale delle seguenti affermazioni PUO’ essere dedotta dalla lettura del brano precedente?

A) La basicità del reagente di Benedict è dovuta al citrato rameico

B) Gli zuccheri riducenti precipitano in ambiente basico

C) Il carbonato di sodio impedisce la precipitazione dell’idrossido rameico

D) La trasformazione del sale rameico in ossido rameoso è una ossidazione

E) La basicità della soluzione del reattivo è dovuta al sale di sodio



66. Il valore massimo del numero di ossidazione del cloro è:

A) +1

B) -1

C) 0

D) +7

E) +3



67. L'ozono

A) è costituito da molecole monoatomiche

B) è un riducente assai energico

C) è una forma allotropica dell'elemento ossigeno

D) è costituito da molecole biatomiche

E) è un isotopo dell'elemento ossigeno



68. Nella molecola di una ammide sono contenute almeno le seguenti specie atomiche:

A) carbonio e azoto

B) carbonio, azoto e idrogeno

C) carbonio, azoto e ossigeno

D) azoto e ossigeno

E) carbonio, idrogeno, azoto e ossigeno



69. Il numero quantico di spin:

A) ha sempre il valore (n-1), dove n rappresenta il numero quantico principale

B) può assumere tutti i valori interi da n a -n, zero compreso

C) fornisce indicazioni sulla distanza dell'elettrone dal nucleo

D) fornisce indicazioni sul verso della rotazione dell'elettrone intorno al proprio asse

E) fornisce indicazioni sul tipo di orbitale in cui l'elettrone è contenuto





Test di Fisica e Matematica


70. (Premessa: calore e lavoro sono misurati utilizzando la stessa unità di misura). Il
rendimento di una macchina termica è definito come:

A) (quantità di calore speso) / (lavoro ottenuto)

B) (lavoro ottenuto) / (calore speso)

C) (quantità di calore ottenuto) / (temperatura iniziale)

D) (temperatura iniziale) / (temperatura finale)

E) (quantità di calore speso) / (temperatura finale)



71. Quanti sono i numeri di due cifre in cui la somma delle cifre è 12?

A) 7

B) 6

C) 36

D) 45

E) 4



72.
Un ciclista viaggia con velocità V in salita su strada con pendenza del 2% (rapporto fra dislivello e percorso), la massa uomo+bici è m, l’accelerazione di gravità g, gli attriti siano trascurabili. Trovare la giusta risposta:


A) la potenza da sviluppare sarà (2/100)⋅m⋅g⋅V

B) la potenza da sviluppare sarà ⋅m⋅g⋅V/(2/100)

C) il ciclista compie lavoro negativo

D) la forza di gravità compie lavoro positivo

E) il peso e la forza di gravità sono forze uguali ed opposte



73. In base alla definizione generale di logaritmo di un numero in una certa base, quanto vale il logaritmo del numero 0,0001 in base 100 (cento) ?   

A) 0,01

B) + 2

C) - 2

D) + 4

E) - 4



74. Joule, Erg, Caloria, Elettronvolt sono Unità di misura dell’energia?

A) Tutte e 4

B) 3 si 1 no

C) 2 si 2 no

D) 1 si 3 no

E) Nessuna



75. A proposito di prefissi, un milli di un milli corrisponde a:

A) 1000000000

B) un Mega

C) un micro

D) un nano

E) un chilo



76. Lanciando tre volte una moneta non truccata, qual è la probabilità che escano tre croci?

A) 0

B) 0,3

C) 3/8

D) 1/8

E) 8/3



77. Il potenziale elettrico in un generico punto, non lontano da una carica positiva:

A) non esiste, non si può parlare di potenziale di un punto

B) è uno scalare

C) è un vettore

D) si misura in volt/cm

E) è una grandezza adimensionale



78. Il logaritmo decimale di un numero compreso fra 1 e 10

A) è compreso fra -1 e 0

B) non si può calcolare

C) è compreso fra 0 e 1

D) è minore di -1

E) è maggiore di 1



79. Due dadi vengono lanciati contemporaneamente. Qual è la probabilità di ottenere un punteggio minore o uguale a 4?

A) 1/12

B) 1/6

C) 1/2

D) 1/18

E) 1/9



80. Quale di queste grandezze non è misurabile in joule nel Sistema Internazionale SI?

A) Lavoro

B) Energia cinetica

C) Energia potenziale gravitazionale

D) Calore

E) Temperatura assoluta









           Informativa Cookie