SIMULAZIONE COMPLETA (80 quiz)


Test di Cultura generale e Ragionamento logico


1. Il romanzo “Va dove ti porta il cuore” è stato scritto da:

A) Susanna Tamaro

B) Stefano Benni

C) Federico Moccia

D) Oriana Fallaci

E) Daniel Pennac



2. “Erra chi crede che la vittoria delle imprese consista nello essere giuste o ingiuste, perché tutto dì si vede il contrario: che non la ragione, ma la prudenza, le forze e la buona fortuna danno vinte le imprese. È ben vero che in chi ha ragione nasce una certa confidenza, fondata sulla opinione che Dio dia la vittoria alle imprese giuste, la quale fa gli uomini arditi e ostinati: dalle quali due condizioni nascono talvolta le vittorie. Così l’avere la causa giusta può per indiretto giovare, ma è falso che lo faccia direttamente”.
Francesco Guicciardini
Individuate la considerazione NON rigorosamente DEDOTTA dal passo di Guicciardini, sopra riportato in “traduzione” in italiano moderno:

A) che un’impresa sia sentita da chi la promuove più o meno giusta, è del tutto irrilevante ai fini del suo successo

B) che Dio sostenga le azioni dei giusti è un’illusione: la causa giusta è spesso perdente

C) l’opinione che Dio sostenga le azioni dei giusti è illusoria; ciò non vuol dire che non possa avere effetti positivi

D) il coraggio e l’ostinazione di chi si sente dalla parte della giustizia sono talvolta elementi
determinanti per conseguire una vittoria


E) l’esperienza ci insegna che ha più successo chi è forte e fortunato che chi è dalla parte della ragione



3. "..A chi voglia conoscere l'umanita' nella sua intima essenza (...) le opere dei grandi, immortali poeti presenteranno un quadro molto piu' fedele e chiaro di quello che possono mai offrirgli gli storici. (...) Nella storia vera e propria agiscono non tanto uomini, quanto popoli ed eserciti, e gli individui che ci compaiono, appariscono a tanta distanza, in si' numerosa compagnia e con si' grande seguito, coperti per giunta da abiti di gala o da pesanti e inflessibili armature, che e' davvero difficile riconoscere attraverso tutto questo l'attivita' umana. Invece, la descrizione fedele della vita dell'individuo ci mostra, in una sfera ristretta, la condotta degli uomini in tutte le sue sfumature e forme, l'eccellenza, la virtu', anzi la santita' di singole persone, la perversita', la miseria morale, la malizia dei piu', la scelleraggine di parecchi. Anzi (...) e' del tutto indifferente se gli oggetti sui quali verte l'azione siano, relativamente considerati, di piccola o di grande importanza, se siano masserie o regni ..."
da Schopenhauer: "Il mondo come volonta' e rappresentazione"
Una sola delle seguenti affermazioni è rigorosamente dedotta dal testo riportato:

A) Lo storico, attento ai grandi eventi, non puo' occuparsi dei motivi dell'agire umano

B) E' impossibile riconoscere nel principe o nel condottiero l'uomo e le sue passioni

C) Esclusivamente nella solitudine gli uomini rivelano il loro animo e manifestano le loro passioni

D) E' solo nei momenti decisivi della storia che si riconosce il carattere degli uomini

E) Le virtu' e i vizi umani si riconoscono meglio nella narrazione biografica che nella indagine storica



4. Nell’università italiana è stata promossa e organizzata una serie di incontri con gli studenti delle scuole medie superiori su temi riguardanti la dialisi, il trapianto renale e la donazione di organi. Sono stati raccolti oltre mille questionari che registrano le opinioni degli interessati.
Il 75% dei ragazzi ritiene che donerebbe, al bisogno, un suo rene ad un proprio familiare in dialisi; i pareri negativi sono il 5%, quelli incerti il 20%.
Tuttavia solo il 35% dei ragazzi, interpellato per un familiare in una situazione di “morte cerebrale”, darebbe l’assenso al prelievo di organi; parere negativo, 35%, incerto 30%.
I dati riportati sono stati elaborati e permettono di formulare alcune considerazioni. Tra quelle qui registrate UNA SOLA È SUFFRAGATA dalle informazioni raccolte:

A) il 50% dei ragazzi é incerto su entrambi gli argomenti

B) il trapianto di rene da cadavere è considerato meno utile di quello da vivente

C) la donazione da vivente non comporta rischi

D) il trapianto da vivente funziona meglio di quello da cadavere

E) verosimilmente vi sono delle remore nei confronti della donazione da cadavere



5. “Fa attenzione alle forme con cui costruisce il contadino. Perché sono patrimonio tramandato dalla saggezza dei padri. Cerca però di scoprire le ragioni che hanno portato a quella forma. Se i progressi della tecnica consentono di migliorare la forma, bisogna sempre adottare questo miglioramento. [ ... ]
Sii vero. La natura sopporta soltanto la verità. Va d’accordo con i ponti a travi reticolati in ferro, ma rifiuta i ponti ad archi gotici con torri e feritoie.
Non temere di essere giudicato non moderno. Le modifiche al modo di costruire tradizionale sono consentite soltanto se rappresentano un miglioramento, in caso contrario attieniti alla tradizione.
Perché la verità, anche se vecchia di secoli, ha con noi un legame più stretto della menzogna che ci cammina al fianco”.
Adolf Loos, Parole nel vuoto
UNA SOLA delle norme sotto elencate NON È correttamente ricavata dall’analisi di Loos.
Individuatela:

A) rispetta e custodisci intatto il patrimonio tramandato dai padri

B) rispetta la verità, rifuggi sempre dalle falsificazioni

C) non aver paura di non essere abbastanza moderno

D) serviti delle innovazioni tecniche ogni volta che ti sembrano realmente utili

E) sii attento alla tradizione, tienila presente e rispettala, ma sii critico nei suoi confronti



6.
“La _____ dell’onorevole Giolitti è stata sempre quella di una ______ conservatrice fatta per mezzo dei condottieri dei partiti democratici: sia lusingandoli e addomesticandoli per mezzo di qualche _____ individuale (siamo arrivati già alle nomine senatoriali) sia, quando si tratti di uomini personalmente disinteressati, come Turati e Bussolati, conquistandoli con qualche  _____ che non intacchi seriamente gli interessi economici e politici dei gruppi dominanti nel governo.
( ... ) Giolitti migliorò o peggiorò la _____ elettorale in Italia? La _____ non è dubbia per chi voglia giudicare senza le traveggole dell’amicizia. La trovò e la lasciò nell’Italia settentrionale quale si andava via via migliorando. La trovò cattiva e la lasciò peggiore nell’Italia meridionale.”
G. Salvemini, Il ministro della malavita e altri scritti sull’Italia giolittiana, Feltrinelli, Milano, 1962
Questo sopra citato è uno dei testi proposti agli studenti, insieme con altri documenti, nella prima prova, tipologia B, ambito storico-politico, all’Esame di Stato, il 23 giugno 2000.

Dallo scritto di Salvemini sono state espunte sei espressioni qui elencate in diverse successioni. Indicate la serie che meglio corrisponde alle esigenze logiche del testo.

A) politica / tattica / risposta / attenzione / riforma / situazione

B) tattica / risposta / attenzione / riforma / politica / situazione

C) riforma / tattica / risposta / attenzione / politica / situazione

D) risposta / politica / tattica / attenzione / situazione / riforma

E) tattica / politica / attenzione / riforma / situazione / risposta



7. In una data popolazione, il numero annuo di nuovi casi registrati di una certa malattia, definito come incidenza, ed in genere riferito ad un milione di abitanti, indica il numero delle nuove diagnosi. Questo numero non coincide necessariamente con il numero reale dei soggetti che si ammalano della malattia in questione; infatti, se la malattia e' difficile da diagnosticare, la sua "incidenza annua" registrata potra' risultare in seguito inferiore a quella reale.
Per questo e molti altri motivi, quali la presenza di controindicazioni di vario tipo, un trattamento specifico di un processo morboso puo' non venire utilizzato in tutti i soggetti che ne sono realmente affetti: ne risulta che il numero dei nuovi casi che ogni anno vengono sottoposti ad un trattamento di questo genere non coincide necessariamente con l'incidenza reale della malattia per la quale il trattamento e' indicato e neppure sempre con il numero delle nuove diagnosi.
Analizzare l'incidenza nel tempo di alcune malattie puo' essere utile, ad esempio, per valutare l'efficacia della loro prevenzione. Si tratta di analisi interessanti, ma non facili, soprattutto per la necessita' di disporre di rilevazioni complete ed attendibili non soltanto sulla malattia in esame, ma anche sulla composizione della popolazione generale. In effetti, se la malattia e' piu' comune in una o piu' decadi di eta' che in altre, variazioni della composizione anagrafica della popolazione generale potranno determinare modificazioni dell'incidenza della malattia in esame.
La malattia NR, di interessse quasi esclusivamente pediatrico, e' dovuta in gran parte a fattori congeniti, ed e' di difficile diagnosi. Nel biennio 1989/90, nella popolazione considerata, ne e' stata registrata un'incidenza superiore di quattro volte a quella del biennio 1981/82.
Anche in base alle informazioni fornite nei paragrafi precedenti, puo' essere dedotta UNA sola delle affermazioni appresso elencate:

A) l'aumento e' dovuto alla minor mortalita' infantile

B) l'aumento puo' essere dovuto alla migliore accuratezza diagnostica

C) l'aumento e' legato alla maggiore natalita'

D) si tratta di un fenomeno apparente, legato alle modificazioni della popolazione in esame

E) non e' affatto vero che la malattia NR sia di interesse prevalentemente pediatrico



8.

LA TELA DI PENELOPE, O CHI INGANNA CHI
Si crede che, molti anni fa, vivesse in Grecia un uomo ingegnoso chiamato Ulisse il quale, nonostante fosse abbastanza saggio, era molto astuto. Egli era sposato con Penelope, donna bella e coscienziosa, il cui unico difetto era una smisurata passione per la tessitura, abitudine grazie alla quale poteva trascorrere da sola lunghi periodi.
Dice la leggenda che ogni volta che Ulisse, con la sua astuzia, aveva il dubbio che, sebbene glielo proibisse ripetutamente, lei si accingesse ad iniziare un’ennesima volta una delle sue interminabili tele, lo si poteva vedere di notte preparare alla chetichella gli stivali ed una buona barca e poi, senza che lei ne sapesse nulla, se ne andava a girare il mondo e a cercare se stesso.
In questo modo lei riusciva e tenerlo lontano mentre civettava con i suoi pretendenti, facendo credere loro che tesseva perchè Ulisse viaggiava, e non che Ulisse viaggiava perchè lei potesse tessere, come immaginava Omero che però, come si sa, a volte sembrava che davvero dormisse e non si accorgesse di nulla.
Augusto Monterroso: da La pecora nera e altre favole, Sellerio

Tra le seguenti considerazioni UNA è in contraddizione con quanto dice o lascia intendere il breve racconto di Monterroso:


A) gli antichi dicevano che persino Omero talora “sonnecchiasse”

B) è molto difficile che un uomo saggio sia anche astuto

C) Penelope con lo stratagemma della tela inganna sia Ulisse, sia i Proci

D) Ulisse riparte per mare spinto dalla curiosità di scoprire nuove terre

E) Penelope ha una vera smisurata passione per la tessitura



9. Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera.
A quale dei seguenti poeti dobbiamo questi versi?

A) Quasimodo

B) Montale

C) Ungaretti

D) Saba

E) Pascoli



10. “Le indagini degli psicologi e dei sociologi ci hanno mostrato le forze immense che ci troviamo a dover addomesticare (...) non bisogna dimenticare la natura emozionale, intuitiva, irriflessiva di una comunicazione per l’immagine.”
- “una educazione attraverso le immagini è stata tipica di ogni società assolutistica o paternalistica; dall’antico Egitto al Medioevo (...) l’immagine finale è stata costruita per la massa soggetta”
- tuttavia “non si può rifiutare la ricchezza di impressioni e di scoperte che in tutta la storia della civiltà i discorsi per immagini hanno dato agli uomini.”
da Umberto Eco, Apocalittici e integrati
Delle seguenti riflessioni suggerite dai giudizi espressi da Umberto Eco nel suo scritto intitolato “Appunti sulla televisione”, UNA É IN CONTRASTO con le tesi sostenute dal filosofo:

A) c’è nella comunicazione per immagini qualche cosa di tendenzialmente limitativo e reazionario

B) la comunicazione per immagini appare qualcosa come l’energia nucleare: come l’energia
nucleare, può essere finalizzata positivamente o negativamente sulla base di chiare decisioni
culturali e morali


C) la TV è un potente mezzo di comunicazione in cui si assommano varie possibilità di diffusione culturale

D) come è avvenuto nel passato per gli affreschi nelle chiese e le illustrazioni edificanti, anche la comunicazione per immagini dei media odierni acquisterà di per sé, per necessità propria,
spessore e valore culturale


E) la comunicazione per immagini ha un innegabile potere suggestivo, ma opporle un rifiuto può privare la società di uno strumento che l’ha arricchita e che - è lecito supporlo - potrà ancora arricchirla



11.

Molto frequenti, soprattutto nelle donne, che in un 20 - 30% ne soffrono almeno una volta nella vita, le infezioni urinarie costituiscono un gruppo complesso di situazioni patologiche.
Talora isolate, ma non di rado recidivanti o persistenti, sono spesso asintomatiche. Anche se
sono sintomatiche e molto fastidiose, sono in genere prive di reale importanza clinica: nella
maggioranza dei casi l'infezione resta confinata alla vescica, senza conseguenze importanti per l'organismo.
Ma questa non è purtroppo la regola: per quanto in una percentuale di casi ridotta, possono
infatti essere gravi, sino a richiedere un ricovero ospedaliero. In casi sfortunati può essere
interessato il rene, con infezioni acute o croniche che possono causare danni irreversibili.
Nel soggetto sano, le urine prelevate direttamente dalla vescica non contengono batteri. Durante la minzione spontanea avviene in genere una contaminazione delle urine, principalmente per contatto con le mucose del tratto più distale dell'uretra, canale che collega la vescica con l'esterno, e che è fisiologicamente colonizzata da batteri.
La presenza di batteri nelle urine non è quindi sufficiente a far porre diagnosi di infezione
urinaria. Nella pratica medica, per superare questo ostacolo, importante soprattutto nei casi
asintomatici, si ricorre d'abitudine al cosiddetto conteggio batterico, in grado di discriminare
contaminazione e batteriurie di reale significato clinico. In base ad un'ampia e consolidata
esperienza si ritiene che, di massima, possa essere significativa la presenza di almeno 100.000 batteri per millimetro cubo di urina.

Delle seguenti affermazioni UNA SOLA È IN ACCORDO con quanto espressamente
riferito nel testo: 


A) le infezioni urinarie interessano solo marginalmente gli uomini

B) per accertare la presenza di batteri nelle urine bisogna procedere al loro diretto prelievo
dalla vescica


C) nonostante i progressi della medicina le infezioni urinarie continuano a costituire un
problema di difficile soluzione


D) la diagnosi di infezione urinaria è sempre affidata ai risultati di esami di laboratorio

E) l'elevata frequenza delle recidive delle infezioni urinarie è un segno che gli antibiotici ora
disponibili non sono efficaci contro di esse




12.
Il Sinn Féin, partito indipendentista e repubblicano, fondato nel 1905, rimanda ad UNO dei seguenti, storicamente contesi, contesti geografici:

A) all’Irlanda

B) a Malta

C) a Cipro

D) alla Corsica

E) alle Falkland



13. Alcuni celebri personaggi sono stati separati dal loro autore: riuniteli scegliendo la
combinazione giusta tra quelle proposte:
1) Julien Sorel; 2) Dorian Gray; 3) Cosimo Rondò; 4) Tonio Kroger; 5) Leopold Bloom
a) Th.Mann; b) Stendhal; c) O. Wilde; d) J. Joyce; e) I. Calvino

A) 1+c; 2+b; 3+e; 4+a; 5+d

B) 1+d; 2+c; 3+b; 4+a; 5+e

C) 1+a; 2+c; 3+e; 4+b; 5+d

D) 1+b; 2+c; 3+e; 4+a; 5+d

E) 1+d; 2+b; 3+e; 4+c; 5+a



14.
Quello che impera oggi, non solo nel campo dello spettacolo, dove in fondo è abbastanza naturale e consueto, ma anche in campo politico, letterario, filosofico e persino, talora, scientifico, è il pettegolezzo. Sarà perché le portinerie sono ormai un lusso di condomini o ville per pochi privilegiati, ora il pettegolezzo da portineria è uscito dai sottoscala e ha fatto fuori l’interpretazione sociologica, la lettura marxiana e quella psicanalitica degli eventi e delle biografie, l’impostazione crociana e quella strutturalista dell’analisi dei testi poetici, persino la discussione sui progressi (perniciosi) delle scienze e sulla dittatura (catastrofica) della tecnologia. Oggi gli intellettuali cercano le lettere di EINSTEIN alle sue amanti, indagano sulla vanità di GOETHE e del dottor BARNARD, scrutano la corrispondenza privata di CHURCHILL e la miopia di TOSCANINI, si deliziano dell’agorafobia di MANZONI e della gobba di LEOPARDI, interrogano medici, servitori, mogli tradite, eredi delusi ... perché, come insegna MONTAIGNE, nessuno è grande per il proprio cameriere. E la grandezza disturba, non suscita nemmeno invidia ma fastidio, ci offre il metro per misurare la comoda, ottusa e pigra mediocrità. Di cui tuttavia non riusciamo sotto sotto a non vergognarci.
Enrico Orlando, La vendetta dei pettegoli, ed. N.A, 2004
UNA delle seguenti notizie, che riguardano i personaggi nominati e graficamente evidenziati nel testo di Orlando, È PALESEMENTE ERRATA.
 

A) Il massimo poema epico del Medioevo tedesco è il Faust di Goethe

B) Il dottor Barnard eseguì il primo trapianto di cuore nell’ospedale di Città del Capo, nel 1967

C) Toscanini lasciò l’Italia nel 1928 e si trasferì a New York, dove diresse la Filarmonica di quella città

D) Montaigne nacque e morì in Francia, a Bordeaux, città della quale fu anche sindaco, nel XVI secolo

E) Albert Einstein, premio Nobel nel 1921, formulò la teoria della relatività



15.

“Successe a quelli della mia generazione (nati intorno agli Anni Cinquanta) che un giorno ci fu rimproverato di aver amato Topolino. E di averlo amato proprio perché detective, giornalista, investigativo, poliziotto. Successe quel giorno che ci fu detto che Topolino era un uomo d’ordine e che caso mai era meglio amare Paperino, perché Paperino era uno sfruttato (dal capitalista zio Paperone), un single nullatenente con tre nipoti a carico.
Ci sono più cose tra la terra e il cielo di Topolinia e di Paperopoli di quanto noi umani possiamo immaginare. Il colpo fu duro, personalmente Topolino mi restò simpatico ma la cosa non era influente perché l’eroe di Disney si avviò verso la china della decadenza, della crisi. Solo negli ultimissimi tempi Topolino ha ripreso quota e ha visto riaumentare i consensi. Questo libro (“Topolino noir”, Einaudi Stile Libero), che raccoglie storie scritte da Tito Faraci, celebra degnamente il vecchio eroe.
(...) Certo la popolarità di Topolino sembra ormai destinata a restare inferiore a quella di Paperino. Ma forse questo è fatale. La prevalenza di Paperino significa che il comico prevale sul giallo, la commedia sull’avventura, la risata sul brivido. E' anche vero che il poliziesco secondo Topolino, legato molto allo schema classico del thriller, non ha più la forza di battersi contro l’horror, lo splatter, il serial- killerismo. Il giallo secondo Topolino era un modo per dimostrare che nel mondo era possibile
introdurre un criterio d’ordine (non nel senso di ordine politico). Topolino era pensiero forte. Ma sappiamo, con Paperino, che alla fine ha vinto il pensiero debole. Non resta altro da fare che leggersi queste storie. O gran bontà dei detective antichi!”
da “ Pensieri forti: Topolino”, di Antonio D’Orrico

Tra le considerazioni suggerite dalla recensione di D’Orrico UNA NON è suffragata dal testo riportato:


A) l’analisi dei gusti dei consumatori di fumetti può essere indicativa del carattere di un’epoca

B) le mode socio-politiche possono, se non distruggere, certamente mettere in crisi anche i
personaggi popolari della letteratura per ragazzi


C) nessuno può sottrarsi alle suggestioni delle mode imperanti e rimanere saldo, nonostante tutto e tutti, nelle proprie convinzioni

D) il gusto per la comicità ridanciana da una parte e per la violenza sanguinaria dall’altra spiega l’inevitabilità del declino della popolarità di Topolino

E) la fortuna di Topolino, in quanto detective e poliziotto, era segno di una diffusa fiducia nella
possibilità di un ordine chiaro fondato su norme precise




16. "... tra le cattive abitudine del pensiero scientifico occidentale possiamo annoverare le posizioni che chiamiamo atomismo, riduzionismo e determinismo.
Dietro queste c'e' l'idea che le totalita' debbano essere comprese scomponendole nelle loro unita' basilari, che le proprieta' di unita' microscopiche possano generare e spiegare il comportamento dei loro risultati macroscopici, che tutti gli eventi e gli oggetti abbiano cause precise, prevedibili e determinate.
Queste idee ci sono state utili nello studio degli oggetti semplici, che sono costituiti di pochi componenti e che non sono influenzati dalla storia. ... Ma gli organismi sono molto di piu' che un semplice amalgama di geni. Essi hanno una storia che ha importanza e le parti che li compongono interagiscono tra di loro in maniera complessa. Gli organismi sono costituiti di geni che operano di concerto, influenzati dall'ambiente, tradotti in parti che la selezione vede, e in parti che sono ad essa invisibili."
da Stephen Jay Gould: "Darwiniana", in "Il pollice del panda"
Una sola delle seguenti affermazioni e' deducibile dal testo riportato

A) Lo studio degli organismi richiede criteri che non coincidono sempre con quelli del determinismo scientifico

B) La concezione determinista della scienza classica non ha alcuna utilita' quando si debbano spiegare fenomeni biologici

C) La concezione atomista deve essere assolutamente rinnegata quando si studiano gli organismi complessi

D) Cercare le cause che spiegano e permettono di prevedere i fenomeni e' sempre inutile nell'ambito della scienza biologica

E) Un organismo non e' mai riducibile ai suoi componenti e pertanto deve essere studiato solo in una prospettiva storica



17. “O dormiente, che cosa è il sonno? Il sonno ha similitudine con la morte; o perché non fai adunque tale opra che dopo la morte tu abbi similitudine di perfetto vivo, [ piuttosto] che vivendo farti col sonno simile ai tristi morti?”
Leonardo da Vinci
Individuate quale delle interpretazioni del pensiero di Leonardo È ARBITRARIA:

A) un invito a considerare che il triste sonno della morte può non cancellare del tutto chi ha lasciato la vita terrena

B) un’esortazione all’uomo a vivere attivamente, con vigile consapevolezza, perché solo così potrà apparire ancora vivo anche dopo la morte fisica

C) un’ammonizione all’uomo perché sia attivo e operoso, e non si consegni ancor vivo all’inerzia di un sonno simile alla morte

D) un’esortazione a dedicare la vita a qualche opera degna che mantenga l’uomo vivo nella
memoria dei posteri


E) un invito a considerare che la vita terrena è breve e che vivere bene significa prepararsi a morire



18.

“Arrivare a una comprensione del Furioso, non dico piena ma ricca, non è facile, come non lo è per ogni libro che abbia molte facce diverse. Occorrerebbe (...) poter afferrare la ricchezza poliedrica del mondo ariostesco nella sua molteplicità sfaccettata (...) E bisognerebbe poter apprezzare la maestria con cui il narratore struttura la sua opera intrecciando tanti fili e portandoli tutti avanti con perspicua chiarezza; (... )Bisognerebbe insomma possedere una cultura letteraria acquisita con il lavoro di una vita e insieme una umanità intelligente e una sensibilità acuta per l’arte ... Un patrimonio quasi impossibile da mettere insieme, e chi può sperare di possederlo? Solo gli sciocchi possono sperare di raggiungere tanta profondità di comprensione perché in possesso di questa o di quella competenza settoriale, o perché asserviti all’ultimo metodo venuto di moda.
Ma è sufficiente, per un’opera come l’Orlando Furioso, anche accontentarsi di meno, assai meno. Procurarsi le informazioni indispensabili, liberarsi di ideologismi e preconcetti scolastici, e leggere ... con il gusto di leggere, sapendo che un’opera letteraria è frutto, e quindi può esser fonte, di mille interessi e piaceri diversi: godere con umiltà di quelle invenzioni, di quel narrare sapientemente orchestrato, di quella musicale armonia.
Io, purtroppo, so poco o niente di musica, ignoro le nozioni elementari necessarie ad analizzare la struttura di un brano, e sono, lo so, incapace di spiegarmi tecnicamente le emozioni che mi procura l’ascolto. Ma non per questo rinuncio a sentir musica, anzi! Ascolto e riascolto, conscio che tanto di quell’arte e del godimento che essa potrebbe procurarmi mi è precluso per sempre; ma tuttavia ascolto, e godo quello che natura e cultura consentono. Non dovrebbe esser lo stesso per chi è poco esperto di letteratura, ma non per questo è disposto a rinunciare alla ricchezza di conoscenze e di gioia che un’opera letteraria come il Furioso racchiude?
da Giuseppe Petronio, “Il piacere di leggere”

UNA SOLA delle seguenti affermazione è rigorosamente deducibile dal testo di
Giuseppe Petronio:


A) É sufficiente per apprezzare il Furioso un orecchio naturalmente educato a cogliere la sapiente orchestrazione della narrazione

B) É inutile, per chi ama la musica e la vuole godere, procurarsi le nozioni necessarie a comprenderne la struttura

C) É possibile godere della lettura del Furioso anche senza alcuna preparazione preventiva

D) Natura e cultura permettono di godere un’opera d’arte tanto a chi non ha competenze tecniche quanto a chi ne ha

E) É un atto di presunzione pretendere di esaurire la conoscenza del Furioso grazie alla padronanza di tecniche interpretative anche molto aggiornate



19. Negare che "ogni uomo ha un nemico" equivale a dire che:

A) esistono uomini senza nemici

B) nessun uomo ha un nemico

C) tutti gli uomini non hanno nemici

D) tutti sono nemici di ogni uomo

E) ogni uomo non ha un nemico



20. Valeria Messalina, sposa sedicenne dell'anziano Germanico, che diviene imperatore come Claudio I, si innamora di Mnestere, attore dalla vita libertina, poi di Gaio Silvio, con il quale congiura per deporre l'Imperatore che si trova ad Ostia. Il complotto viene sventato ed i due vengono uccisi.
Chi ha narrato tutto ciò?

A) Tucidide: Historia

B) Tacito: Annales

C) Plinio: Historia Naturalis

D) Persio: Satire

E) Cicerone: Orationes Philippicae



21. La dose giornaliera efficace di un certo antibiotico è di 50 mg/kg di peso corporeo per gli adulti; di 75 mg/kg per i ragazzi dai 7 ai 15 anni; di 100 mg/kg per i bambini fino ai 6 anni. Il misurino dosatore inserito nella confezione dello sciroppo contiene 150 mg dell'antibiotico. Quanti misurini è necessario somministrare ogni 8 ore a un bambino di 5 anni che pesa 18 kg, per raggiungere il dosaggio giornaliero efficace?

A) 1 misurino

B) 2 misurini

C) 3 misurini

D) 4 misurini

E) 6 misurini



22. Quale, tra le frasi seguenti, contiene un errore ortografico?

A) L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro

B) La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della costituzione

C) La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che
rendano effettivo questo diritto


D) La Repubblica tutela con apposite norme le minoranze linguistiche

E) Tutte le confessioni religiose sono egualmente libere davanti alla legge



23. [...] «Caròn, non ti crucciare:
vuolsi così colà dove si puote
ciò che si vuole, e più non dimandare».
(Inf., III 94-96)
Quale celebre personaggio sta parlando?

A) Virgilio

B) Dante

C) Beatrice

D) Ulisse

E) San Francesco



24.
“(...) leggendo recentemente la notizia che in un liceo scientifico gli scolari hanno giurato di non copiare (…) mi sono chiesto se le forme in cui questo lodevole spirito si è espresso (affermando valori quali l’impegno e la lealtà) siano proprio quelle giuste.
Anzitutto copiare (in primo luogo far copiare) è un dovere, un’espressione di quella lealtà e di quella fraterna solidarietà con chi condivide il nostro destino (poco importa se per  un’ora o per una vita) che costituiscono un fondamento dell’etica. Passare il bigliettino al compagno in difficoltà insegna a essere amici di chi ci sta a fianco e ad aiutarlo pure a costo di rischi, forse anche quando, più tardi, tali rischi, in situazioni pericolose o addirittura drammatiche, potranno essere più gravi di una nota sul registro.
Chi, sapendo un po’ più di informatica o di latino di quanto non ne sappia il suo compagno di banco, non cerca di passargli il compito, resterà probabilmente per sempre una piccola carogna (il termine più appropriato sarebbe veramente un altro, più colorito e disdicevole) e magari si convincerà che quel voto in più sulla sua pagella, casuale e precaria come ogni pagella, sia chissà che cosa: ossia, diventerà un imbecille.
Se agli scolari tocca  copiare, agli insegnanti ovviamente tocca impedirlo, e il gioco va bene se ognuno fa ciò che gli spetta, senza bollare la copiatura come un crimine e senza rivendicarla come un diritto contro la repressione scolastica. Le cose si guastano invece quando tutti vogliono fare tutto e la scuola,
o l’esistenza intera, diventa un Comitato universale permanente, in cui i docenti esortano gli alunni a manifestare la loro creatività rifiutandosi di studiare e gli alunni si mettono al posto dei docenti per rinnovare pedagogicamente la scuola, anziché marinarla ogni tanto, o lamentano che in classe non si leggano autori contemporanei, come se la scuola fosse una mucca da cui succhiare ogni latte e non fosse possibile leggere qualcosa per conto proprio.
In questo non ci si diverte più, come non ci si divertirebbe a scopone se ogni giocatore, anziché cercare di far scopa, primiera e settebello, cercasse di far vincere gli altri per evitar loro frustrazioni. E se non ci si diverte si impara poco, perché le cose da apprendere (…) diventano pesanti doveri da assolvere o contestare, e comunque di cui sbarazzarsi appena possibile.”
Da: Claudio Magris, “L’elogio del copiare”,Corriere della sera, 28/1/99
 
Dalla lettura dell’articolo di Magris alcuni studenti di liceo hanno tratto conforto per le loro rivendicazioni. In realtà però UNA SOLA delle esigenze da loro espresse e qui elencate trova conferma nel testo citato:

A) la solidarietà con coloro che condividono la nostra sorte può richiedere coraggio, ed è bene che
ci si educhi a praticarla a scuola


B) è diseducativa quindi una scuola in cui gli insegnanti scoraggino la pratica del“comunicare” e
cerchino in tutti i modi di osteggiarla


C) hanno ragione gli studenti che considerano intollerabilmente repressive e contestano come
antipedagogiche le tecniche volte a impedire la copiatura


D) a scuola ci si può anche divertire, se ciascuno fa la propria parte senza rigidezza moralistica e
senza supponenza:  si imparerà meno, ma si starà meglio insieme


E) comunque, tollerante o rigida, la scuola non potrà lasciare una traccia per la vita se non si
deciderà a dare uno spazio prevalente alla conoscenza della cultura contemporanea




25. Indicazioni: asma bronchiale, crisi asmatica, bronchite con marcata componente broncospastica.
Effetti indesiderati: cefalea, vertigine, tremore, insonnia, agitazione, disorientamento, allucinazioni, convulsioni. Nausea, vomito, epigastralgie.
Prescrivere - Il nuovo prontuario terapeutico
Le caratteristiche del prodotto in questione consigliano di EVITARE la somministrazione IN TUTTE le seguenti condizioni ECCETTO UNA:

A) ematuria

B) difficoltà di digestione

C) difficoltà a prender sonno

D) scarsa capacità di orientarsi

E) tendenza a dolori di testa



26. Tarrou: “Bisognerebbe che ci fosse una categoria di veri medici, ma è un fatto che non si trova sovente, dev’essere difficile. Quanto a me, ho deciso di mettermi dalla parte delle vittime, in ogni occasione, per limitare il male. Insomma, quello che m’interessa è sapere da lei come si diventa un santo”.
dottor Rieux: “Ma lei non crede in Dio”.
Tarrou: “Appunto: se si può essere un santo senza Dio, è il solo problema concreto che io oggi conosca”.
dottor Rieux: “Ma lei sa, io mi sento più solidale coi vinti che coi santi. Non ho inclinazione, credo, per l’eroismo e per la santità. Essere un uomo, questo mi interessa.”
Tarrou: “Sì, noi cerchiamo la stessa cosa, ma io sono meno ambizioso.”
Rieux pensò che Tarrou scherzasse, e lo guardò. Ma nel vago bagliore che veniva dal cielo egli vide un volto triste e serio.
In questa sceneggiatura del dialogo centrale della Peste di Camus, romanzo ambientato nella città di Orano, chiusa perché colpita da una terribile pestilenza, si esprime il pensiero dello scrittore, di cui sono qui proposte alcune sintesi interpretative.
Individuate QUELLA CHE TRADISCE il significato del pensiero di Camus:

A) Per vincere e debellare una volta per tutte il male nel mondo degli uomini, non occorre far
altro che mettersi dalla parte delle vittime


B) Come al medico in Orano, così ad ogni uomo nel mondo, non si può chiedere che di schierarsi dalla parte delle vittime, anche senza la fede in un Dio che gli garantisca la vittoria, o almeno lo sostenga nella lotta

C) Diventare per gli uomini un eroe, un santo, è un progetto difficile, ma forse in qualche misura realizzabile. Essere semplicemente e pienamente uomo tra gli uomini, quando si abbia
coscienza e esperienza della miseria umana, è certamente più difficile


D) Non si può sconfiggere il male, ma si deve lottare contro di esso: se ciò sia possibile, è la
domanda che si pone il giusto a cui questa appare la via di una santità tutta terrena


E) Sentirsi solidali con i vinti, combattere il male senza pretendere di debellarlo, la sofferenza
senza pretendere di annullarla: questo è il proposito del medico che opera nella città appestata




27. Intervenendo alla Conferenza di pace di Parigi il 10 agosto 1946, ______?______ ricostruiva il percorso dell’Italia antifascista. Di chi si parla qui?

A) Pietro Badoglio

B) Luigi Einaudi

C) Alcide De Gasperi

D) Ferruccio Parri

E) Enrico De Nicola



28. grafomane : x = y : canto Una sola delle soluzioni completa correttamente l'eguaglianza di rapporti:

A) x = scrittura;      y = lirica

B) x = scrittura;      y = melomane

C) x = scrittore;      y = musicista

D) x = libro;          y = opera

E) x = melomane;       y = scrittore



29. “Alla fine di questo secolo può essere interessante riflettere sul futuro della scienza e discutere la concezione della natura quale è emersa negli ultimi decenni. La questione è in realtà un po’ più controversa di quanto si sia soliti immaginare: a parere di alcuni siamo vicini alla “fine della scienza”, prossimi alla teoria del “tutto”; il mio invece è un punto di vista opposto. Credo, infatti, che ci troviamo all’inizio di una nuova epoca. La scienza classica poneva l’accento sulla stabilità, sull’equilibrio; ora, a tutti i livelli di osservazione, ci imbattiamo in fluttuazioni, biforcazioni, processi evolutivi.
L’ideale classico consisteva in una visione geometrica della natura; ora vediamo che in essa giocano un ruolo essenziale elementi che possiamo definire“narrativi”. (...)
Tradizionalmente, la probabilità era considerata come una conseguenza della nostra ignoranza, veniva associata alle limitazioni della nostra mente. Ora possiamo sostenere che la probabilità è una conseguenza della nostra maniera di descrivere la natura. In prossimità delle biforcazioni, alcune molecole possono decidere il destino di miliardi di altre molecole. É per esprimere questo concetto che il termine “auto-organizzazione” è diventato piuttosto comune.
Si tratta di una nuova prospettiva che non investe soltanto la scienza pura (...)
“In natura, il mantenimento dell’organizzazione non è, e non può essere, conseguito attraverso una gestione centralizzata: l’ordine è mantenuto solo attraverso l’auto-organizzazione. I sistemi auto-organizzati prevedono l’adattamento all’ambiente dominante, cioè reagiscono alle modifiche dell’ambiente con una risposta termodinamica che rende i sistemi estremamente flessibili e resistenti alle perturbazioni indotte dall’esterno. Dovrà essere sviluppata una tecnologia completamente nuova per sfruttare, nell’ambito dei processi tecnici, l’alta capacità di guida e regolazione dei sistemi auto-organizzati. La superiorità dei sistemi auto-organizzati è illustrata dai sistemi biologici, capaci di creare prodotti complessi con un’accuratezza, un’efficienza e una velocità ineguagliabili”
da Ilya Prigogine, Nell’universo delle probabilità un solo punto fermo: l’incertezza, in“Telèma”
UNA delle seguenti affermazioni NON consegue alle informazioni riportate nell’articolo di Ilya Prigogine:

A) la scienza classica con la sua pretesa di dimostrare con precisione geometrica la meccanica dei fenomeni non ha più nulla da dirci

B) il ricorso alla categoria di probabilità non è dovuto ad una insufficienza provvisoria dei nostri mezzi di informazione

C) l’osservazione della natura rivela oggi allo scienziato processi evolutivi che non possono essere tradotti in leggi universali e necessarie

D) l’adattamento all’ambiente dominante nei sistemi auto-organizzati è particolarmente pronta e efficace

E) flessibilità e resistenza, accuratezza e velocità produttive sono caratteristiche che coesistono nei sistemi auto-organizzati



30. Sono qui elencati alcuni storici teatri italiani, contrassegnati con lettere dell’alfabeto, e altrettante città contrassegnate con un numero:
a-San Carlo; b-Carlo Felice; c-Fenice; d-Petruzzelli; e-La Pergola; f- Massimo
1-Firenze; 2-Venezia; 3-Palermo; 4-Napoli; 5-Bari; 6-Genova
Scegliete la serie in cui alla lettera che indica il teatro corrisponde il numero della città in
cui si trova

A) a6 - b4 - c2 - d3 - e5 - f1

B) a3 - b4 - c2 - d6 - e5 - f1

C) a4 - b3 - c2 - d5 - e1 - f6

D) a4 - b6 - c2 - d5 - e1 - f3

E) a4 - b3 - c6 - d2 - e1 - f5



31.
Secondo la legge del 29 dicembre 1993 la morte si identifica con la cessazione irreversibile di tutte le funzioni dell’encefalo. Il decreto del 22 agosto 1994 riporta a sua volta il regolamento sulle modalità per accertarla. Queste norme costituiscono le basi legali per il prelievo di organi da cadavere a scopo di trapianto.

Delle seguenti considerazioni in proposito, una sola ha fondamento nella reale situazione attuale, spesso analizzata e discussa sulla stampa e in trasmissioni radio-televisive:


A) la Chiesa Cattolica non ha preso posizione sull’argomento in quanto si tratta di materia
scientifica e non di fede


B) i criteri di definizione di morte cerebrale indicati nel decreto sono basati sul fatto che, quando
sono accertati da un gruppo di esperti, le probabilità di risveglio sono praticamente inesistenti


C) in caso di morte cerebrale anche il cuore cessa di battere, e questo rende evidente il decesso


D) i complessi criteri di definizione di morte cerebrale indicati nel decreto offrono la certezza di
decesso (perciò irreversibile)


E) i dubbi che avanzano gli oppositori al prelievo di organi per il trapianto da soggetti con morte
cerebrale e cuore battente sono legati ad alcuni casi, scientificamente documentati, di risveglio
successivo alla dichiarazione ufficiale di stato di morte, verificatosi quando già si stava
iniziando l’intervento di prelievo




32. Quale delle seguenti asserzioni potrebbe essere inequivocabilmente confutata sulla base di uno o più dati sperimentali precisi:

A) Le persone invidiose hanno sempre un inconsapevole o inconfessato complesso di inferiorità

B) La gelosia è sintomo inequivocabile di un'insicurezza di cui il geloso può non essere cosciente

C) Tutti i conflitti hanno la loro origine in interessi economici, anche se non sempre chiaramente individuabili

D) La genialità è sempre conseguente ad un'educazione familiare affettuosa, aperta e stimolante

E) L'invidia nasce dalla convinzione, spesso inconsapevole, di essere superiori agli altri



33. A quale delle parole sotto elencate puo' essere accostato l'aggettivo APODITTICO/A?

A) comportamento

B) fede

C) ragionamento

D) proposta

E) ipotesi



34. “Qual filosofo fu
che nel pieno Seicento
elaborò un sistema
che mi pare un portento,
e offrendo quello strano
aspetto di merluzzo
per cui fu definito
“magister tisicuzzo”,
ti schiuse gli orizzonti
di un mondo a tutta prova
fondando quell’immensa,
grandiosa Scienza Nuova?
L’epoche della storia
divise a larghi tratti.
Dapprima vide gli uomini
strisciare al suolo ratti
uniti dal divino
terrore che li associa,
bestioni immani carichi
di stupore e ferocia.
Dipoi come se un soffio
il cuore gli abbia scosso
li fa sentir con animo
perturbato e commosso,
e invero questi uomini
son più vicini a noi
se pure ancor si aggirano
nell’età degli eroi.”
Quale celebre filosofo ha ispirato a Umberto Eco questo scherzo poetico, qui citato con qualche lieve modifica?

A) Cartesio

B) Kant

C) Pascal

D) Rousseau

E) Vico



35. Il termine “totalitarismo” allude:

A) ad un sistema politico dispotico, teso a controllare ogni aspetto di una società di massa

B) al tentativo di uno Stato di espandersi fino a comprendere la totalità di una data area
geografica


C) all’intenzione di unificare, in una compagine salda e unitaria, un’etnia divisa e sparsa

D) alla volontà d’imporre a tutti i cittadini dello Stato l’uso di una medesima lingua

E) al progetto d’imporre ad un intero popolo una medesima fede religiosa 



36.  "La conoscenza aumenta sicuramente nel corso degli studi medici, mentre
successivamente alla laurea sono possibili sia un ulteriore incremento che un impoverimento legato alla perdita delle nozioni non strettamente legate alla routine professionale. In ogni caso, le caratteristiche della conoscenza  si modificano sostanzialmente quando il medico entra in contatto con la realta' professionale". Quale delle seguenti affermazioni NON puo' essere dedotta dalla lettura del brano precedente? 

A) E' possibile che alcuni medici aumentino le loro conoscenze dopo la laurea

B) A contatto con la realta' professionale si verificano modifiche qualitative della conoscenza

C) Una parte delle nozioni acquisite durante gli studi puo' andare perduta dopo la laurea

D) Gli studenti di medicina aumentano le loro conoscenze durante gli studi

E) Gran parte delle nozioni acquisite durante gli studi va comunque perduta dopo la laurea



37. Il vispo vecchione
avea in un boschetto
per caso sorpreso
un uomo soletto.
E con un sogghigno
il cieco maligno
gridava: ”Su presto
l’hai fatto l’incesto?”
A lui sospirando
l’afflitto gridò:
“Se sto copulando
che male ti fo?
Tu sì mi fai male
svelando il fatale
complesso, che ignoro!
Deh, taci, t’imploro!”
Ma il vecchio, quel bieco,
rispose: ”Macché!
Son cieco? Sii cieco!
Perché solo a me?”
Quale celebre personaggio ha ispirato a Umberto Eco questo scherzo poetico, qui citato con qualche lieve modifica?

A) Faust

B) Re Lear

C) Edipo

D) Amleto

E) Riccardo III



38. Di quale delle seguenti correnti artistiche è rappresentativa l’opera di U. Boccioni?

A) Dadaismo

B) Futurismo

C) Surrealismo

D) Fauves

E) Espressionismo



39. Quale dei seguenti eventi si verificò in occasione delle elezioni del 1948 in Italia?

A) La presenza unita di comunisti e socialisti in un fronte popolare

B) La vittoria del Partito Liberale

C) Il disimpegno della Chiesa nelle questioni di politica interna

D) La scissione tra comunisti e socialisti

E) Il rafforzarsi delle correnti monarchiche



40. Quale dei seguenti personaggi, famosi per le loro imprese delittuose, è invenzione esclusivamente letteraria?

A) Arsenio Lupin

B) Jack lo Squartatore

C) Landru

D) Salvatore Giuliano

E) Conte Dracula





Test di Biologia


41. Quale struttura svolge una funzione diversa nelle cellule animali e vegetali?

A) Mitocondri

B) Vacuoli

C) Ribosomi

D) Membrana cellulare

E) Nucleo



42. L’immunità attiva artificiale per una determinata malattia si ottiene:

A) sottoponendo l’individuo a vaccinazione

B) isolando l’individuo dal contatto con i portatori della malattia

C) sottoponendo l’individuo a sieroprofilassi

D) esponendo l’individuo all’infezione

E) somministrando antibiotici all’individuo



43. L'approccio più corretto alfine di scoprire le relazioni esistenti tra organismi all'inizio dell'evoluzione consiste:

A) nel cercare la possibile esistenza di vita su altri pianeti

B) nella simulazione delle condizioni che si ritiene esistessero ai primordi della vita sulla Terra

C) nel confronto morfologico tra gli organismi presenti ai nostri giorni

D) nel confronto tra le sequenze di DNA di organismi presenti ai nostri giorni

E) nell'esame dei primi organismi fossili



44. Quale, tra le seguenti caratteristiche, è propria delle cellule epiteliali?

A) Generano una corrente elettrica

B) Sono in grado di contrarsi

C) Hanno un'abbondante matrice extracellulare

D) Alcune svolgono un ruolo secretorio

E) Si trovano solo sulla superficie corporea



45.

Le contrazioni dell’utero prima del parto provocano il rilascio di un ormone da parte della neuroipofisi dell’ipotalamo, l’ossitocina, che determina un aumento delle contrazioni che a loro volta accentuano la produzione di ossitocina.

Questo è un esempio di:


A) feedback positivo

B) feedback negativo

C) regolazione nervosa

D) omeostasi

E) arco riflesso



46. E’ considerata una reazione immunopatologica:

A) la nefrite

B) la glicemia

C) l’allergia

D) la sterilità

E) la acloridia



47.
Chargaff eseguì importanti ricerche sul metabolismo dei grassi e sul chimismo degli acidi nucleici, in particolare sul DNA. Ricorrendo alla tecnica di cromatografia su carta riuscì a separare la molecola del DNA nelle sue basi costituenti e a determinare la loro percentuale di abbondanza relativa. I suoi studi costituirono un passo decisivo verso la conoscenza della struttura del DNA, evidenziata poi in seguito da Watson e Crick.
 
I dati di Chargaff sulla composizione in basi del DNA indicarono che: 

A) la quantità di purine è sempre uguale a quella di pirimidine

B) la quantità di adenina è sempre uguale a quella della citosina

C) le coppie A-T e C-G sono sempre presenti in uguale percentuale

D) il rapporto tra A + T e G + C è di 1 a 1

E) la somma di A + T è uguale alla somma di C + T



48. L'artrite reumatoide è:

A) una malattia autoimmune

B) una degenerazione del miocardio

C) il deposito del colesterolo nelle arterie

D) la perdita dell'elasticità dei tendini delle articolazioni

E) la degenerazione della capsula articolare delle ossa dovuta ad una infezione batterica



49. Una rete trofica è:

A) la catena alimentare del pascolo

B) il trasferimento di energia dal detrito organico ai vegetali

C) la serie di trasformazioni della materia nella biosfera

D) la serie di trasferimenti di materia ed energia in una comunità biologica

E) l’interazione competitiva in una comunità biologica



50. Un bambino si e' incrinato il perone. Pertanto:

A)  il bambino non potra' masticare

B) il bambino non potra' parlare

C) sara' compromessa la sua attivita' digestiva

D) sara' compromessa la sua attivita' respiratoria

E) sara' compromessa la sua attivita' motoria



51. Le membrane biologiche sono semipermeabili. Cio' significa che il passaggio di sostanze
attraverso di esse:

A)  avviene solo in una meta'

B) e' completamente libero dall'esterno verso l'interno

C) non e' completamente libero

D) avviene sempre con consumo di energia

E) avviene sempre per gradiente di concentrazione



52. Se un locus è situato sul cromosoma sessuale Y ed un gene presente in quel locus e che determina una certa caratteristica ha una frequenza del 5%, quale percentuale dei maschi presenterà la caratteristica stessa?

A) 100%

B) 50%

C) 10%

D) 5%

E) Nessuno



53. Dalle analisi del sangue di un individuo risulta che il tasso di trigliceridi è particolarmente alto. Ciò significa che:

A) c’è una parziale alterazione del metabolismo epatico

B) i villi intestinali non riescono ad assorbire l’eccesso di trigliceridi

C) la pressione del sangue è bassa

D) è in atto una patologia renale

E) l’individuo è diabetico



54. L’atropina è un farmaco adoperato nelle visite oculistiche per dilatare la pupilla. Esso provoca anche altri effetti, quali l’accelerazione del battito cardiaco e aumento della pressione sanguigna.
Su quale parte del sistema nervoso agisce?

A) Sistema nervoso simpatico

B) Sistema nervoso parasimpatico

C) Sistema nervoso centrale

D) Sistema nervoso somatico

E) Nervo ottico



55. Gli uccelli sono caratterizzati dal NON avere:

A) circolazione doppia e completa

B) eterotermia

C) sterno

D) diaframma

E) polmoni



56. L’ossigeno diffonde liberamente attraverso la membrana delle cellule. Quando
passa dall’ambiente esterno all’interno significa che:

A) l’interno della cellula è povero di anidride carbonica

B) il movimento avviene secondo gradiente

C) il movimento avviene contro gradiente

D) il passaggio richiede energia

E) l’interno è isotonico con l’esterno



57. La cromatina e':

A) un pigmento fotosintetico

B) un pigmento della pelle

C) un pigmento dell’iride

D) un filamento contrattile dei muscoli

E) DNA despiralizzato



58. La struttura dell’occhio utile a variare la quantità di luce che entra è:

A) l’iride

B) il cristallino

C) la retina

D) la cornea

E) la sclerotica





Test di Chimica


59. La distillazione è un metodo per separare due o più liquidi che si basa su:

A) il differente punto di ebollizione

B) il differente peso specifico

C) la differente densità

D) la differente energia cinetica

E) la differente massa



60. Quando si scioglie in acqua il composto NaOH, il pH della soluzione ottenuta è sempre:

A) =7

B) >7

C) >6 e <8

D) <7

E) >7 per soluzioni concentrate, <7 per soluzioni diluite



61. Lungo un gruppo della tavola periodica (dall’alto in basso) il potenziale di ionizzazione:

A) diminuisce progressivamente

B) aumenta progressivamente

C) resta pressoché costante

D) diminuisce nei primi due gruppi, aumenta progressivamente nei gruppi dal terzo in poi

E) aumenta nei primi due gruppi, resta costante nel terzo, diminuisce progressivamente nei gruppi dal quarto in poi



62. Un atomo neutro contiene 13 protoni, 13 elettroni e 14 neutroni;  il peso atomico e' circa:

A) 26

B) 40

C) 13

D) 27

E) 14



63. Un recipiente di quattro litri, munito di coperchio mobile, contiene gas azoto a 20° C ed alla pressione standard; se, mantenendo costante la temperatura, il volume viene portato a sedici litri innalzando il coperchio, la pressione diventa uguale a:

A) 16 atm

B) 4 atm

C) 1 atm

D) 0,25 atm

E) 0,64 atm



64. Solo una delle seguenti affermazioni è ERRATA. Quale?

A) Lo ione fluoruro è la base coniugata di HF

B) HCOOH è l'acido coniugato della base formiato

C) Lo ione solfato è la base coniugata dell'acido solforico

D) Lo ione carbonato è la base coniugata dello ione idrogenocarbonato

E) L'acqua è la base coniugata dello ione idronio



65. Quanti grammi pesano 11,2 litri di CH4 a condizioni standard?

A) 4

B) 8

C) 10

D) 11

E) 16



66. Indicare la massa di ossido di calcio (calce viva) che si ottiene da 1 kg di CaCO3, se la reazione è: CaCO3 = CaO + CO2 (p.at. Ca = 40, p.at. C = 12, p.at. O = 16 u.m.a)

A) 560 g

B) 200 g

C) 1 kg

D) 56 g

E) 2 kg



67. Una soluzione tampone e' caratterizzata da:

A) una concentrazione fisiologica di glucosio

B) una pressione osmotica identica a quella del sangue

C) una pressione osmotica nota e costante

D) un pH identico a quello del sangue

E) la capacita' di mantenere costante, entro certi limiti, il pH



68. Un elemento è costituito da atomi:

A) aventi tutti lo stesso numero di protoni

B) tutti diversi tra loro

C) aventi uguale numero di massa

D) aventi lo stesso numero di nucleoni

E) aventi lo stesso numero di neutroni



69. Quale di queste affermazioni e' CORRETTA?

A) A pH = 8 si ha la stessa concentrazione di H+ e OH-

B) A pH = 8 la concentrazione di H+ e' maggiore di quella di OH-

C) A pH = 8 la concentrazione di OH- e' maggiore di quella di H+

D) Il pH non dipende dalla concentrazione di OH-

E) A pH = 8 non vi sono H+ e OH-





Test di Fisica e Matematica


70. L'accelerazione di gravita' sulla Luna e' circa 1/6 di quella sulla Terra. La massa di un
uomo che si trova sulla Luna e':


A) 1/6 di quella che ha sulla Terra

B) 6 volte quella che ha sulla Terra

C) uguale a quella che ha sulla Terra

D) 1/36 di quella che ha sulla Terra

E) 36 volte quella che ha sulla Terra



71. La pressione idrostatica che si esercita alla profondità h in un liquido di densità d, se g è l’accelerazione di gravità, vale:

A) hdg

B) hg/d

C) hd/g

D) h/dg

E) gd/h



72. L'equazione 0,01x + 4 = 14 ha come soluzione:

A)  0,5

B) -0,5

C) 2

D) -2

E) 0,02



73. Per effetto della dilatazione termica di un corpo si ha  la variazione:

A) della densita' e della massa del corpo

B) della densita' e del volume del corpo

C) del volume e della massa del corpo

D) del prodotto tra densita' e volume del corpo

E) del solo volume del corpo, mentre massa e densita' non variano



74. Joule, Erg, Caloria, Elettronvolt sono Unità di misura dell’energia?

A) Tutte e 4

B) 3 si 1 no

C) 2 si 2 no

D) 1 si 3 no

E) Nessuna



75. Il flusso del campo elettrico (teorema di Gauss) uscente da una superficie chiusa S é proporzionale:

A) alla somma algebrica delle cariche contenute entro S

B) al prodotto delle cariche contenute entro S

C) alla somma algebrica delle cariche contenute entro S divisa per il potenziale dei punti di S

D) al lavoro occorrente per portare le cariche all’interno della superficie

E) al potenziale dei punti di S



76.
Il prezzo di listino di un elettrodomestico è  di  € 680,00. Viene venduto per € 595,00.
Quale  percentuale di sconto è stata praticata?

A) 12,5%

B) 14,5%

C) 12%

D) 13,5%

E) 13%



77. L’uomo galleggia facilmente in acqua: basta  che trattenga il fiato (a fine inspirazione) o si muova  leggermente. Questo è dovuto al fatto che la densità media dell’uomo in unità del sistema C.G.S. è circa uguale a:

A) 1000

B) 1

C) 100

D) 10

E) 0.1



78. Uno studente universitario ha superato 4 esami, ed ha la media di 23; quale e' il voto
minimo che lo studente dovra' prendere all'esame successivo affinche' la media diventi almeno 25?

A) 29

B) 30

C) 28

D) 26

E) qualunque sia il voto all'esame successivo, la media non potra' raggiungere il valore 25



79. Il logaritmo L in base 10 di 12345,6 è uguale a:

A) L = +1 - Log10 (123456)

B) L = +2 - Log10 (12345,6)

C) L = -2 + Log10 (123456)

D) L = -1 + Log10 (123456)

E) L = -2 - Log10 (123456)



80. La massa iniziale di un animale è M0 = 40 kg. Dopo un mese l’animale ha massa M1 aumentata del 25%. Al secondo mese l’animale raggiunge la massa M2, in seguito ad un aumento pari al 20% di M1. Infine al terzo mese la massa raggiunge il valore M3, con un aumento del 5% rispetto a M2.
Quanto vale la massa M3?

A) 68 kg

B) 63 kg

C) 58 kg

D) 53 kg

E) 48 kg









           Informativa Cookie