SIMULAZIONE "Chimica" (11 quiz)



Test di Chimica


1. A temperatura costante la pressione di una certa quantità di gas viene ridotta alla sesta parte del valore iniziale. Il volume del gas:

A) diventa sei volte più grande

B) diventa sei volte più piccolo

C) diventa trentasei volte più piccolo

D) diventa trentasei volte più grande

E) resta costante perchè non è cambiata la temperatura



2. “La concentrazione di una soluzione può essere espressa in vari modi; la molarità, cioè il numero di moli di soluto in ogni litro di soluzione, è ovviamente indipendente dal peso molecolare del solvente; le frazioni molari del solvente e del soluto, cioè i rapporti tra le moli rispettivamente di solvente e soluto e le moli totali, dipendono invece dal valore del peso molecolare del solvente, oltre che, ovviamente, dal valore del peso molecolare del soluto”.
Quale delle seguenti affermazioni N O N può essere dedotta dalla lettura del brano precedente?

A) La molarità di una soluzione può essere calcolata dividendo le moli di soluto per i litri di soluzione in cui esse moli sono contenute

B) La frazione molare del solvente si calcola dividendo le moli di solvente per le moli totali

C) La frazione molare del soluto si calcola dividendo le moli di soluto per le moli totali

D) Per calcolare la molarità non è necessario conoscere il peso molecolare del solvente

E) Per calcolare le frazioni molari è superfluo conoscere il peso molecolare del soluto



3. A 0° C, e alla pressione di 1 atmosfera, due moli di gas N2:

A) contengono 760*22414 molecole

B) occupano un volume di poco più di 20 litri

C) occupano un volume maggiore rispetto a quello di due moli di gas H2

D) contengono 22414 molecole

E) occupano un volume di poco meno di 45 litri



4. Un volume di 11,2 litri di CH4 in condizioni standard (0° C e 1 atm) ha una massa pari a grammi:

A) 8

B) 4

C) 10

D) 11

E) 16



5. La differenza tra gli isotopi 127 e 131 dello iodio consiste nel fatto che:

A) il primo possiede 2 protoni e 2 neutroni in meno

B) il primo possiede 4 protoni in meno

C) il primo possiede 4 neutroni in meno

D) il primo possiede 4 elettroni in meno

E) il secondo possiede 4 protoni in più



6. Il numero massimo di elettroni contenuto in un orbitale 5f è :

A) 2

B) 14

C) 10

D) 6

E) 1



7. Il numero massimo di elettroni che può essere contenuto in totale nei primi 3 livelli elettronici è:

A) 18

B) 28

C) 10

D) 30

E) 26



8. Indicare tra i seguenti acidi quello maggiormente corrosivo per i tessuti epiteliali:

A) acido solforico

B) acido etanoico

C) acido carbonico

D) acido citrico

E) acido L-ascorbico



9.
A 50 ml di una soluzione 0,06M di HCl, viene aggiunto un volume pari al doppio di una soluzione identica di HCl 0,06 M. Come cambia la concentrazione della soluzione?

A) Resta uguale

B) Raddoppia

C) Triplica

D) Si dimezza

E) Diventa un terzo



10. Quale delle seguenti sostanze è un omopolimero (cioè è formato da monomeri eguali tra loro)?

A) DNA

B) Glicogeno

C) Emoglobina

D) RNA

E) Albumina



11. “Il vetro è una miscela di silicati, la cui caratteristica principale è quella di non possedere una struttura cristallina; per questo motivo il vetro non può essere considerato come una sostanza solida, in quanto manca di una delle caratteristiche fondamentali dello stato solido; inoltre, a differenza dei solidi, che presentano ben nette e determinate temperature di fusione, il vetro reagisce all’aumento di temperatura diventando via via più fluido, senza che si possa peraltro individuare una vera e propria temperatura di fusione. Più che un solido, il vetro può essere pertanto considerato come una sostanza amorfa, oppure, anche, come un liquido che, a temperatura ordinaria, presenta una elevatissima viscosità”.
Quale delle seguenti affermazioni N O N può essere dedotta dalla lettura del brano precedente?

A) Tutti i solidi presentano struttura cristallina

B) Tutti i solidi presentano determinate e caratteristiche temperature in cui passano dallo stato solido a quello liquido

C) Il vetro non presenta una netta temperatura di fusione

D) La viscosità del vetro, assai elevata a temperatura ordinaria, diminuisce se il vetro viene riscaldato

E) Tutti i solidi possono essere considerati come liquidi ad elevatissima viscosità









           Informativa Cookie